1558742400<=1347580800
1558742400<=1348185600
1558742400<=1348790400
1558742400<=1349395200
1558742400<=1350000000
1558742400<=1350604800
1558742400<=1351209600
1558742400<=1351814400
1558742400<=1352419200
1558742400<=1353024000
1558742400<=1353628800
1558742400<=1354233600
1558742400<=1354838400
1558742400<=1355443200
1558742400<=1356048000
1558742400<=1356652800
1558742400<=1357257600
1558742400<=1357862400
1558742400<=1358467200
1558742400<=1359072000
1558742400<=1359676800
1558742400<=1360281600
1558742400<=1360886400
1558742400<=1361491200
1558742400<=1362096000
1558742400<=1362700800
1558742400<=1363305600
1558742400<=1363910400
1558742400<=1364515200
1558742400<=1365120000
1558742400<=1365724800
1558742400<=1303171200
1558742400<=1366934400
1558742400<=1367539200
1558742400<=1368144000
1558742400<=1368748800
1558742400<=1369353600
1558742400<=1369958400
1558742400<=1370563200
1558742400<=1371168000
1558742400<=1371772800
1558742400<=1372377600
1558742400<=1372982400
1558742400<=1373587200
1558742400<=1374192000
1558742400<=1374796800
1558742400<=1375401600
1558742400<=1376006400
1558742400<=1376611200
1558742400<=1377216000
1558742400<=1377820800
1558742400<=1378425600

2000 anni di storia dell’ebraismo in Italia. Convegno in Israele dal titolo “Dentro e fuori: gli ebrei in Italia nel corso dei secoli”

in: Israele | Pubblicato da: Redazione

Un Commento

Si è concluso ieri all’Università Ben Gurion di Beer Sheva (Neghev) un importante convegno dedicato ai 2.000 anni di storia dell’ebraismo in Italia – dal periodo romano al Rinascimento, dalla vita nei ghetti alla partecipazione ebraica al Risorgimento – dal titolo ‘Dentro e fuori: gli ebrei in Italia nel corso dei secoli‘.

L’evento – organizzato in collaborazione con l’Ambasciata di Italia, l’Istituto italiano di cultura di Tel Aviv e l’Associazione israeliana per lo studio della storia degli ebrei in Italia (Assei) – ha visto la presenza di studiosi ed esperti da vari Paesi, con la partecipazione dell’ambasciatore di Italia in Israele Luigi Mattiolo e del prossimo ambasciatore di Israele a Roma Naor Gillon.

Nel suo intervento l’ambasciatore Mattiolo ha sottolineato il collegamento fra il convegno e le celebrazioni per i 150 anni dalla Unità d’Italia, inaugurate in Israele nel maggio 2011 in occasione della visita del Capo dello Stato Giorgio Napolitano.

Il nostro Risorgimento – ha ricordato l’ambasciatore – ha esercitato una forte influenza sul processo di autodeterminazione del popolo ebraico. E in generale non esiste un altro Paese al mondo, oltre l’Italia, dove l’ebraismo abbia convissuto per oltre duemila anni in uno scambio proficuo e senza interruzioni con la cultura locale. Si tratta di un fenomeno unico che ha portato i suoi frutti, non solo umani, ma anche culturali”.

Da parte sua il prof. Sergio Della Pergola, demografo di fama dell’Università Ebraica di Gerusalemme, ha rilevato che pecularietà dell’ebraismo italiano per oltre duemila anni e’ ”non aver mai smesso di vivere nel nostro Paese, con periodi di grande fioritura ed integrazione alternati a periodi di costrizione, difficoltà e perfino persecuzione”. Della Pergola ha terminato la sua presentazione con un interrogativo sul presente, legato soprattutto alla preoccupazione per ilrisvegliarsi dell’antisemitismo.

Tra gli studiosi italiani presenti: gli storici Giacomo Todeschini dell’Università di Trieste; Mario Toscano della Università la Sapienza di Roma; Alessandro Guetta dell’Institut de Langue et Civilisations Orientales a Parigi’ e Dan Vittorio Segre dell’Università di Lugano.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , , , , ,