1566259200<=1347580800
1566259200<=1348185600
1566259200<=1348790400
1566259200<=1349395200
1566259200<=1350000000
1566259200<=1350604800
1566259200<=1351209600
1566259200<=1351814400
1566259200<=1352419200
1566259200<=1353024000
1566259200<=1353628800
1566259200<=1354233600
1566259200<=1354838400
1566259200<=1355443200
1566259200<=1356048000
1566259200<=1356652800
1566259200<=1357257600
1566259200<=1357862400
1566259200<=1358467200
1566259200<=1359072000
1566259200<=1359676800
1566259200<=1360281600
1566259200<=1360886400
1566259200<=1361491200
1566259200<=1362096000
1566259200<=1362700800
1566259200<=1363305600
1566259200<=1363910400
1566259200<=1364515200
1566259200<=1365120000
1566259200<=1365724800
1566259200<=1303171200
1566259200<=1366934400
1566259200<=1367539200
1566259200<=1368144000
1566259200<=1368748800
1566259200<=1369353600
1566259200<=1369958400
1566259200<=1370563200
1566259200<=1371168000
1566259200<=1371772800
1566259200<=1372377600
1566259200<=1372982400
1566259200<=1373587200
1566259200<=1374192000
1566259200<=1374796800
1566259200<=1375401600
1566259200<=1376006400
1566259200<=1376611200
1566259200<=1377216000
1566259200<=1377820800
1566259200<=1378425600

Accordi Israele-Hamas per liberazione di Shalit, inizia la seconda fase del rilascio dei detenuti palestinesi

in: Medioriente | Pubblicato da: Redazione

2 Commenti

Sono stati depositati oggi alla Corte suprema di Gerusalemme i primi ricorsi contro le scarcerazioni della seconda fase dello scambio di prigionieri fra Israele e Hamas.

L’operazione era stata avviata due mesi fa sotto l’ombrello della mediazione egiziana con il rilascio del militare israeliano Gilad Shalit – dopo oltre cinque anni di cattività nella Striscia di Gaza – in cambio di 477 detenuti palestinesi.

La fase due dell’operazione ha preso il via nelle scorse ore con la comunicazione alle autorità penitenziarie israeliane di una lista di 550 nomi di reclusi palestinesi (condannati in Israele per reati in genere minori rispetto a quelli dei primi 477 consegnati a Hamas) la cui scarcerazione è prevista entro domenica.

Nel frattempo, vi sono 48 ore per eventuali ricorsi contro il rilascio di singoli detenuti: ricorsi che ciascun cittadino israeliano ha diritto di presentare e che un’associazione di familiari di vittime del terrorismo ha già depositato stamattina. La pronuncia della Corte è attesa non prima di domani, ma stando ai precedenti sara’ probabilmente negativa.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , ,