1566086400<=1347580800
1566086400<=1348185600
1566086400<=1348790400
1566086400<=1349395200
1566086400<=1350000000
1566086400<=1350604800
1566086400<=1351209600
1566086400<=1351814400
1566086400<=1352419200
1566086400<=1353024000
1566086400<=1353628800
1566086400<=1354233600
1566086400<=1354838400
1566086400<=1355443200
1566086400<=1356048000
1566086400<=1356652800
1566086400<=1357257600
1566086400<=1357862400
1566086400<=1358467200
1566086400<=1359072000
1566086400<=1359676800
1566086400<=1360281600
1566086400<=1360886400
1566086400<=1361491200
1566086400<=1362096000
1566086400<=1362700800
1566086400<=1363305600
1566086400<=1363910400
1566086400<=1364515200
1566086400<=1365120000
1566086400<=1365724800
1566086400<=1303171200
1566086400<=1366934400
1566086400<=1367539200
1566086400<=1368144000
1566086400<=1368748800
1566086400<=1369353600
1566086400<=1369958400
1566086400<=1370563200
1566086400<=1371168000
1566086400<=1371772800
1566086400<=1372377600
1566086400<=1372982400
1566086400<=1373587200
1566086400<=1374192000
1566086400<=1374796800
1566086400<=1375401600
1566086400<=1376006400
1566086400<=1376611200
1566086400<=1377216000
1566086400<=1377820800
1566086400<=1378425600

Nirenstein: “Le navi iraniane sono un pericolo”

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Secondo Fiamma Nirenstein il passaggio nel Mediterraneo delle due navi iraniane, che all’alba hanno attraversato il Canale di Suez, è “una grave provocazione, un gravissimo pericolo”.

La vice presidente Commissione Esteri commenta così all’ADNKRONOS l’episodio che Israele ha definito “una provocazione”. Leggi tutto l’articolo


Ruben a Frattini: “Navi Iran pericolo per l’Unifil”

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Ruben-navi Iran.

Il componente della commissione Difesa della Camera dei Deputati e membro della delegazione presso l’Assemblea Parlamentare della Nato, avuta la notizia del passaggio delle navi iraniane nel Canale di Suez, ha rivolto un’interrogazione parlamentare al Ministro degli Affari Esteri Frattini.

Ecco le parole dell’esponente di Futuro e Libertà per l’Italia:

E’ legittimo sospettare che la missione delle due navi da guerra contrasti con la Risoluzione 1701/2006 del Consiglio di Sicurezza dell’Onu e con la stessa missione Unifil, cui il nostro Paese partecipa a tutt’oggi con 1800 militari. Leggi tutto l’articolo


Navi Iran: attraversato il Canale di Suez

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Le due navi da guerra iraniane sono passate questa mattina per il Canale di Suez.

A riferirlo sono stati i media della Repubblica Islamica che, interpellate le autorità del Canale, hanno reso noto che le navi sono entrate a Suez alle “5 e 45 ora locale”, le 4 e 45 in Italia. Leggi tutto l’articolo


Le navi iraniane arriveranno mercoledì nel Mediterrano

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Le due navi militari iraniane non attraverseranno oggi il Canale di Suez. Lo dice una fonte della sicurezza libanese secondo cui le cattive condizioni atmosferiche hanno rimandato il passaggio.

La notizia è stata data dal sito internet del quotidiano egiziano Al Shouruk, il quale cita una fonte che ha richiesto l’anonimato, secondo cui la fregata Alvand e la nave appoggio Kharg hanno già ottenuto le autorizzazioni necessari per l’attraversamento e arriveranno nel Mediterraneo mercoledì prossimo.

Il ritardo sarebbe stato comunicato dal rappresentante ufficiale della marina iraniana alle autorità egiziane. La missione delle due navi della Repubblica Islamica è stata considerata “una provocazione” dai politici israeliani.


Israele: ok a truppe Egitto nel Sinai settentrionale

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Israele ha dato l’autorizzazione all’Egitto di far entrare i propri militari nel nord del Sinai.

La decisione dello Stato ebraico mira a far sì che l’esercito del paese nordafricano possa proteggere il gasdotto che tre settimane fa è stato oggetto di una potente esplosione.

Ad affermarlo è il quotidiano israeliano Yediot Ahronot, secondo cui i militari egiziani sono stati dislocati Sharm el-Sheikh, nel sud della penisola, e a Rafah, vicino alla Striscia di Gaza.


Peres: “Iran? A rovesciare Ahmadinejad sarà il popolo”

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

PeresIran. Il presidente israeliano definisce “abominevole” l’immagine che il governo di Teheran ha offerto negli ultimi giorni ed è dell’idea che il popolo iraniano posso rovesciare il regime di Ahmadinejad senza le interferenze esterne.

Secondo il politico dello Stato ebraico la Repubblica Islamica è “il più grande esempio di corruzione morale al mondo” e sottolinea che “a cambiare il regime” sarà “il popolo iraniano, non un intervento straniero”.

Peres, inoltre, punto il dito contro Ahmadinejad, reo secondo il capo di Stato di strumentalizzare il conflitto israelo-palestinese per continuare a perpetrare un messaggio “carico di odio” nei confronti di Israele.


Egitto, Ruben: “Pericolo non solo per Israele, ma per tutto l’Occidente”

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

2 Commenti

Se la situazione in Egitto dovesse esplodere, a correre rischi non sarebbe solo Israele, ma l’intero Occidente“.

A dirlo all’ADNKRONOS è il deputato del Pdl Alessandro Ruben, secondo il quale “l’Europa deve avere una linea comune e deve porsi come interlocutore serio, anche perché sembrano essersi indeboliti i rapporti degli Usa non solo con l’Egitto ma anche con altri Paesi di quell’area“.

L’esponente del centrodestra fotografa così le conseguenze che potrebbero scaturire dalla situazione in Egitto: Leggi tutto l’articolo


Nirenstein: “Egitto? Vigilare il rischio del fondamentalismo”

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Non ci si può non rallegrare del desiderio di libertà e dell’aspirazione alla democrazia che ci arriva dal popolo egiziano. Tuttavia occorre vigilare affinché le auspicate elezioni democratiche non si trasformino nella chiave che apre la porta del governo all’estremismo islamico“.

L’ha detto Fiamma Nirenstein, vicepresidente della commissione Esteri della Camera e parlamentare del Pdl, riguardo le possibili conseguenze della situazione attuale in Egitto. Leggi tutto l’articolo


Scacchi: l’Iran strappa il record a Israele

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

L’Iran strappa a Israele il record del maggior numero di partite a scacchi simultanee vinte. A compiere l’impresa è stato il gran maestro Ehsan Ghaem-Maghami, che, in 25 ore e 15 minuti, ha vinto 590 partite su un totale di 614 disputate.

Nell’ottobre scorso il primato era del gran maestro israeliano Alik Gershonm, che aveva vinto 454 partite su un totale di 523 disputate simultaneamente, strappandolo a un altro iraniano Morteza Mahjub. Nella sua impresa Ehsan Ghaem-Maghami, è stato assistito da un medico, un massaggiatore e un dietista.


Ashkenazi: “Pace Israele-Egitto? Spero resti stabile”

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Il rafforzamento delle forze radicali e le proteste in Egitto stanno cambiando lo scenario in Medio Oriente ed è molto difficile prevedere quali siano gli sviluppi.

Israele deve prepararsi a un eventuale scoppio di un conflitto che può investire diversi fronti.

L’ha detto ieri il capo di stato maggiore uscente dello Stato ebraico, generale Gaby Ashkenazi, in un intervento a una conferenza internazionale sulla sicurezza in corso a Herzliya, vicino Tel Aviv. Leggi tutto l’articolo