1558569600<=1347580800
1558569600<=1348185600
1558569600<=1348790400
1558569600<=1349395200
1558569600<=1350000000
1558569600<=1350604800
1558569600<=1351209600
1558569600<=1351814400
1558569600<=1352419200
1558569600<=1353024000
1558569600<=1353628800
1558569600<=1354233600
1558569600<=1354838400
1558569600<=1355443200
1558569600<=1356048000
1558569600<=1356652800
1558569600<=1357257600
1558569600<=1357862400
1558569600<=1358467200
1558569600<=1359072000
1558569600<=1359676800
1558569600<=1360281600
1558569600<=1360886400
1558569600<=1361491200
1558569600<=1362096000
1558569600<=1362700800
1558569600<=1363305600
1558569600<=1363910400
1558569600<=1364515200
1558569600<=1365120000
1558569600<=1365724800
1558569600<=1303171200
1558569600<=1366934400
1558569600<=1367539200
1558569600<=1368144000
1558569600<=1368748800
1558569600<=1369353600
1558569600<=1369958400
1558569600<=1370563200
1558569600<=1371168000
1558569600<=1371772800
1558569600<=1372377600
1558569600<=1372982400
1558569600<=1373587200
1558569600<=1374192000
1558569600<=1374796800
1558569600<=1375401600
1558569600<=1376006400
1558569600<=1376611200
1558569600<=1377216000
1558569600<=1377820800
1558569600<=1378425600

Gaza: è crisi del carburante, bloccato il contrabbando dall’Egitto

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La rivolta popolare contro il governo di Mubarak sta facendo registrare una vera e propria crisi del carburante nella Striscia di Gaza.

Dall’Egitto, infatti, è stato interrotto il contrabbando di benzina e gasolio, che costa un terzo rispetto al prezzo imposto da Israele.

L’”intoppo” blocca il funzionamento dei generatori di potenza durante il taglio all’elettricità disposto per otto ore al giorno. Le stazioni di servizio sono prese d’assalto dagli abitanti della Striscia, creando così lunghe fila di auto. Leggi tutto l’articolo


Siria: ok al restauro delle Sinagoghe

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La Siria decide di restaurare le dieci Sinagoghe del paese per agevolare il rapporto con gli ebrei statunitensi. Il governo di Bashar al Assad, inoltre, sfrutta l’occasione per dare di sé un’immagine laica.

Assad vede la ricostruzione della Damasco ebraica nel contesto della preservazione di una Siria laica – spiega Josh Landis, direttore del centro studi mediorientali dell’università dell’Oklahoma – è uno sforzo da parte del regime di dimostrare la propria serietà e tendere un ramo d’olivo alla Comunità ebraica americana, che sta corteggiando”, anche in considerazione del fatto che molti ebrei di origine siriana vivono a New York.

L’opera di restauro di Damasco esula dal conflitto con Israele. “Per la Siria – dice l’ambasciatore siriano a Washington, Imad Moustapha c’è una chiara dicotomia fra il conflitto arabo israeliano e il suo orgoglio per il proprio molteplice retaggio culturale”.


Egitto: Israele in allarme

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

I tumultuosi eventi in Egitto fanno scattare l’allarme in Israele, che sta guardando con preoccupazione la fine del regime di Mubarak.

Preoccupazione che porta lo Stato ebraico a pensare a un rafforzamento dei confini e a una rioccupazione del “corridoio Philadelphia”.

Il governo di Tel Aviv teme che un nuovo governo egiziano influenzato dai Fratelli Musulmani possa mettere in dubbio l’accordo di pace stipulato nel 1979. Leggi tutto l’articolo


Facebook: gruppi contro Hamas

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Facebook-Hamas. Migliaia di abitanti della Striscia di Gaza, come riporta il sito internet del quotidiano israeliano Haaretz, hanno aderito a un gruppo del famoso social network che sostiene di scendere in piazza per protestare contro l’amministrazione di Hamas.

I vertici del movimento islamico palestinese sono preoccupati che le ondate di manifestazioni che da giorni stanno sconvolgendo l’Egitto possano varcare i confini della Striscia. Leggi tutto l’articolo