1558224000<=1347580800
1558224000<=1348185600
1558224000<=1348790400
1558224000<=1349395200
1558224000<=1350000000
1558224000<=1350604800
1558224000<=1351209600
1558224000<=1351814400
1558224000<=1352419200
1558224000<=1353024000
1558224000<=1353628800
1558224000<=1354233600
1558224000<=1354838400
1558224000<=1355443200
1558224000<=1356048000
1558224000<=1356652800
1558224000<=1357257600
1558224000<=1357862400
1558224000<=1358467200
1558224000<=1359072000
1558224000<=1359676800
1558224000<=1360281600
1558224000<=1360886400
1558224000<=1361491200
1558224000<=1362096000
1558224000<=1362700800
1558224000<=1363305600
1558224000<=1363910400
1558224000<=1364515200
1558224000<=1365120000
1558224000<=1365724800
1558224000<=1303171200
1558224000<=1366934400
1558224000<=1367539200
1558224000<=1368144000
1558224000<=1368748800
1558224000<=1369353600
1558224000<=1369958400
1558224000<=1370563200
1558224000<=1371168000
1558224000<=1371772800
1558224000<=1372377600
1558224000<=1372982400
1558224000<=1373587200
1558224000<=1374192000
1558224000<=1374796800
1558224000<=1375401600
1558224000<=1376006400
1558224000<=1376611200
1558224000<=1377216000
1558224000<=1377820800
1558224000<=1378425600

Nablus: Israele arresta Sheikh Hassan Yousef

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Le forze israeliane hanno arrestato Sheikh Hassan Yousef assieme alla moglie al figlio, mentre tentavano di attraversare un checkpoint a sud di Nablus.

A renderlo è stata l’agenzia Maan, che ha citato fonti palestinesi, secondo le quali al momento non si conosce il motivo dell’arresto del dirigente di Hamas.

Gli ultimi sei anni Yousef li ha trascorsi in un carcere dello Stato ebraico, che l’ha rilasciato poco più di un mese fa con altri 200 prigionieri palestinesi.


Hamas: Shalit ha festeggiato il proprio compleanno

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Hamas sostiene che Gilad Shalit abbia festeggiato il proprio compleanno con i suoi secondini ”con cui ha acceso candeline e dai quali ha ricevuto regali”.

Il gruppo islamico radicale l’ha reso noto attraverso un articolo di Mustafa Senwar (uomo di spicco di Hamas) comparso sul giornale Falastin. Una parte recita così:

Shalit ha trascorso il proprio compleanno in prigionia, fra gli uomini della resistenza e i detenuti che sono con lui, e ha ricevuto diversi regali dagli uomini della resistenza. Poi hanno acceso le candele”. Leggi tutto l’articolo


Morte Arafat: accusato l’ex capo delle forze di sicurezza di Fatah a Gaza

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

4 Commenti

Un’inchiesta interna condotta da al-Fatah ha messo sotto accusa l’ex capo delle forze di sicurezza dell’organizzazione palestinese a Gaza, Mohammad Dahlan, in merito alla morte di Yasser Arafat.

E’ la prima volta che il mondo arabo “scagiona” Israele per l’avvelenamento del ledear palestinese, deceduto quasi 7 anni fa. Secondo molti analisti questa disputa rappresenta la resa dei conti fra Dahlan e il presidente dell’Autorità nazionale palestinese,  Abu Mazen, accusato dall’ex esponente di al-Fatah di essersi appropriato di tanti soldi depositati presso il Palestinian Investment Found.

Accuse che hanno portano Abu Mazen a espellere Dahlan dal Comitato Centrale di al-Fatah.


Gaza: Hamas giustizia due collaborazionisti di Israele

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Secondo un comunicato del ministro dell’Interno di Hamas a Gaza due palestinesi sono stati “giustiziati” perché giudicati colpevoli di aver offerto la propria collaborazione a Israele.

Il comunicato che non ha rivelato l’identità dei due presunti colpevoli, la cui condanna a morte è la seconda eseguita nella Striscia dall’inizio dell’anno.


Netanyahu: concessa intervista a tv araba

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Benjamin Netanyahu ha rilasciato un’intervista all’emittente tv saudita Al Arabiya.

Intervista che verrà mandata in onda domani. Stando ad alcune anticipazioni, il premier israeliano ha parlato della crisi del regime di Assad e della pace con i palestinesi.

In merito alla situazione siriana, Netanyahu ha detto che Israele non interverrà in ciò che sta succedendo in Siria, ma questo non significa che non siamo preoccupati, possiamo solo sperare che il popolo siriano abbia un futuro migliore. Vogliamo che la quiete e la pace sul confine con la Siria continuino e che alla fine si trasformino in un formale trattato di pace“. Leggi tutto l’articolo


Siria: secondo Israele il regime di Assad sta per terminare

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La caduta di Bashar Assad è “questione di tempo“, Lo sostiene un rapporto del ministero della Difesa israeliano, secondo cui il regime del leader siriano sta volgendo al termine.

Regime che, se pur ostile alla causa ebraica, ha sempre rispettato i confini con Israele, contribuendo a una sostanziale stabilità. Leggi tutto l’articolo


Israele: torna la tensione al confine con Gaza

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Sale la tensione al confine tra Israele e la Striscia di Gaza.

Secondo un portavoce militare dello Stato ebraico sarebbero decine i razzi e le bombe di mortaio che hanno colpito il territorio israeliano in questi primi 14 giorni di luglio.

Razzi e bombe che non hanno causato vittime, ma la reazione di Isreale che ha compiuto raid aerei a Gaza, colpendo due tunnel, uno nel sud e l’altro nel nord adibiti al contrabbando di armi e utili per “attività terroristiche“.

Il portavoce ha sottolineato che Israele “non tollererà tentativi di colpire civili e soldati e replicherà duramente a ogni tentativo di ricorrere al terrorismo contro lo Stato di Israele“.


Gasdotti Sinai: altro attentato, è il quarto nel 2011

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

I gasdotti egiziani del Sinai, che trasportano gas anche in Israele, sono stati oggetto oggi di un quarto attentato, dopo quelli del 5 febbraio, del 27 aprile e del 4 luglio, tutti nel 2011.

La rete di trasporto nella zona di Al-Tawil, nel nord della penisola, è stata fatta saltare in aria da un commando di terroristi.

Nell’esplosione sono rimasti feriti una guardia e i suoi familiari. Le fiamme sono state spente dai pompieri accorsi sul posto, in cui si è recato anche il governatore del Sinai.


Bersani: “Abu Mazen mi ha detto che non si fa un Governo con chi non riconosce Israele”

in: Medioriente, Politica Italiana | Scritto da: Redazione

Un Commento

Abu Mazen mi ha detto che non si fa un Governo con chi non riconosce Israele. Se si fa un Governo tecnico provvisorio, lo si fa solo con ministri che riconoscano lo Stato di Israele“.

Parole del leader del Partito Democratico, Pier Luigi Bersani, al termine della propria visita a Ramallah, in cui ha incontrato il primo ministro Salam Fayyad e il presidente dell’Anp Abu Mazen. Leggi tutto l’articolo


Israele: ok a restituzione di 84 corpi palestinesi uccisi dal 1967

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Israele riconsegnerà alle famiglie i corpi di 84 palestinesi, rimasti uccisi a partire dalla Guerra dei Sei Giorni del 1967.

A renderlo noto è stato il ministro per gli Affari civili dell’Autorità Nazionale Palestinese, Hussein Ash-Sheikh, il quale ha sottolineato che “dopo lunghi e difficili negoziati” si è arrivati a un accordo.

Accordo che non ha nessun legame con la trattativa per liberare Gilad Shalit, il soldato israeliano nelle mani di Hamas dal 2006.