1566691200<=1347580800
1566691200<=1348185600
1566691200<=1348790400
1566691200<=1349395200
1566691200<=1350000000
1566691200<=1350604800
1566691200<=1351209600
1566691200<=1351814400
1566691200<=1352419200
1566691200<=1353024000
1566691200<=1353628800
1566691200<=1354233600
1566691200<=1354838400
1566691200<=1355443200
1566691200<=1356048000
1566691200<=1356652800
1566691200<=1357257600
1566691200<=1357862400
1566691200<=1358467200
1566691200<=1359072000
1566691200<=1359676800
1566691200<=1360281600
1566691200<=1360886400
1566691200<=1361491200
1566691200<=1362096000
1566691200<=1362700800
1566691200<=1363305600
1566691200<=1363910400
1566691200<=1364515200
1566691200<=1365120000
1566691200<=1365724800
1566691200<=1303171200
1566691200<=1366934400
1566691200<=1367539200
1566691200<=1368144000
1566691200<=1368748800
1566691200<=1369353600
1566691200<=1369958400
1566691200<=1370563200
1566691200<=1371168000
1566691200<=1371772800
1566691200<=1372377600
1566691200<=1372982400
1566691200<=1373587200
1566691200<=1374192000
1566691200<=1374796800
1566691200<=1375401600
1566691200<=1376006400
1566691200<=1376611200
1566691200<=1377216000
1566691200<=1377820800
1566691200<=1378425600

Pacifici: “Tullia Zevi lascia un vuoto difficile da colmare”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Con la scomparsa di Tullia Zevi perdiamo una grande donna che ha guidato con passione, amore e con un grande senso di responsabilità l’Unione della Comunità Ebraiche Italiane dal 1983 al 1998”.

E’ il saluto del presidente della nostra Comunità, Riccardo Pacifici, a una delle massime personalità dell’ebraismo italiano: “Tullia Zevi, intellettuale, giornalista, riuscì a portare le comunità ebraiche italiane allo straordinario risultato della firma dell’Intesa con lo Stato italiano. Un importante. Una figura storica che ci lascia un vuoto difficile da colmare. E’ stata lei a scendere in capo in difesa non solo degli ebrei italiani ma anche di tutte le minoranze. La prima a gestire, in modo eccellente, la comunicazione esterna dell’ebraismo”.


Di Segni: “Tullia Zevi anima laica dell’ebraismo italiano”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Riccardo Di SegniDi Segni-Tullia Zevi.

Esprimo a tutta la famiglia, ai figli e ai nipoti cordoglio profondo per la morte di Tullia Zevi, donna di straordinaria cultura e lucidità. Vorrei ricordare la grazia e la dignità di questa figura femminile di leadership che hanno fatto grande il suo ruolo”, così il nostro Rabbino Capo ha salutato “la voce dell’ebraismo italiano”, scomparsa sabato scorso all’età di 92 anni. Leggi tutto l’articolo


Funerali Tullia Zevi: la Comunità ebraica saluta “la voce dell’ebraismo”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Funerali Tullia Zevi. La Comunità ebraica di Roma ha salutato una delle massime personalità dell’ebraismo italiano, accompagnandone la salma intorno al Tempio Maggiore prima che la donna fosse seppellita al cimitero del Verano, vicino al marito Bruno.

Presenti i familiari della donna e numerosi rappresentanti del mondo politico e istituzionale: il Rabbino Emerito Elio Toaff, il Rabbino capo Riccardo Di Segni, il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, il presidente della nostra Comunità, Riccardo Pacifici, il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, i suoi ex omologhi Walter Veltroni e Francesco Rutelli, Arrigo Levi, Piero Fassino, Vincenzo Vita, Giovanni Maria Flick, Alessandro Ruben, e il presidente della Fondazione Museo della Shoah, Leone Pasermann.


Addio a Tullia Zevi. E’ scomparsa una delle massime personalità dell’ebraismo italiano

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

3 Commenti

Si è spenta ieri, sabato 22 gennaio, Tullia Zevi.

Giornalista, scrittrice, fra le massime personalità dell’ebraismo italiano contemporaneo, Tullia Zevi – che avrebbe compiuto 92 anni il prossimo febbraio – sarà ricordata soprattutto quale presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, sotto la cui direzione vennero siglate le Intese che regolano tuttora i rapporti tra lo Stato e l’ebraismo.

Ma Tullia Zevi è stata una personalità a tutto tondo, che si è impegnata (come lei stessa ha raccontato nel libro biografia Ti racconto la mia storia. Dialogo tra nonna e nipote sull’ebraismo) in diverse battaglie di libertà e tolleranza.

Tullia Zevi nasce a Milano il 2 febbraio del 1919, figlia di un avvocato antifascista. A seguito delle leggi razziali del 1938 con la famiglia abbandona l’Italia, recandosi prima in Francia, a Parigi – dove prosegue gli studi alla Sorbona – e poi negli Stati Uniti. Lì frequenta la Juillard School of Music di New York e il Radcliff College di Cambridge, in Massachussetts, suona l’arpa in diverse formazioni, anche nella New York City Simphony Orchestra, con Leonard Bernstein. Frequenta i circoli antifascisti di New York e si avvicina alla professione giornalistica. Leggi tutto l’articolo


Gelmini: “Ricordare vittime della Shoah”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

GelminiShoah. Con lezioni, progetti e concorsi per diffondere rispetto reciproco e uguaglianza e contrastare tutte le forme di razzismo e antisemitismo, il ministro dell’Istruzione ha invitato gli studenti italiani a ricordare la Giornata della Memoria, che in Italia si celebra il 27 gennaio, data che segna la liberazione del campo di sterminio di Auschwitz nel 1945. Leggi tutto l’articolo


Shoah: l’appello della Provincia di Milano

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La Provincia di Milano ha lanciato la sottoscrizione popolare per completare la trasformazione del Binario 21 della Stazione Centrale, da cui partirono i treni degli ebrei locali deportati nei campi di sterminio nazisti.

Il presidente della Comunità ebraica di Milano, Roberto Jarach, ha commentato così l’appello di Palazzo Isimbardi: “Ha smosso le acque. Ha dato una spinta molto forte che si sta dimostrando molto efficace: si è già mosso il mondo della scuola, abbiamo ricevuto ieri la notizia di uno stanziamento della Filt-Cgil della Lombardia e ho risposto alle email di altri donatori. Evidentemente si tratta di un qualcosa che era sentito e che aveva bisogno di uno stimolo“.


Nobel Pace, candidato Winton: salvò bambini dalla Shoah

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La Repubblica Ceca nella persona del suo presidente del Senato, Premysl Sobotka, propone Sir Nicholas Winton come candidato al premio Nobel per la Pace.

Il britannico, che è il protagonista del cortometraggio “La famiglia di Nicky”, mise in salvo centinaia di bambini ebrei cechi e slovacchi durante la Seconda Guerra Mondiale, organizzando la partenza di otto treni da Praga a Londra. Nella Capitale inglese 669 piccoli ebrei cecoslovacchi vennero adottati da famiglie locali che gli evitarono così di venir uccisi nei lager nazisti. Leggi tutto l’articolo


“Progetto Talmud”: firmato il protocollo a Palazzo Chigi

in: Eventi | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Progetto Talmud.

Oggi a Palazzo Chigi Gianni Letta, il sottosegretario alla presidenza del Consiglio dei ministri, Mariastella Gelmini, ministro dell’Istruzione, Luciano Maiani, presidente del Cnr, Renzo Gattegna, presidente delle Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e Riccardo Di Segni, presidente del Collegio Rabbinico italiano hanno firmato il protocollo d’intesa sul “Progetto Talmud”. Leggi tutto l’articolo


Israele aiuterà i palestinesi per le Olimpiadi di Londra 2012

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Israele-palestinesi-Olimpiadi. Una storica stretta di mano potrebbe stringersi fra lo sport israeliano e quello palestinese.

Il Comitato olimpico dello Stato ebraico si è detto pronto ad aiutare gli atleti palestinesi per prepararsi in vista delle Olimpiadi di Londra nel 2012.

La proposta del comitato olimpico israeliano è stata fatta al suo omologo palestinese in occasione di una riunione nella sede del Comitato olimpico internazionale (Cio), che ha reso nota la notizia.

Fra due mesi ci dovrebbe essere un altro incontro per gettare materialmente le basi dell’aiuto, che il premier Benjamin Netanyahu aveva promesso al presidente del Cio Jacques Rogge, nel corso di una sua visita in Medio Oriente.


La Merkel vince un premio dal Comitato ebraico americano

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Angela Merkel ha ricevuto dal Comitato ebraico americano (Ajc) il premio “Light Unto the Nations Award” per il suo impegno a rafforzare il rapporto e il dialogo fra gli ebrei statunitensi e tedeschi.

Il direttore del Comitato, David Harris, ha consegnato personalmente il riconoscimento alla cancelliera tedesca, sottolineando il suo grande contributo nelle relazioni con Israele e in memoria della Shoah. Leggi tutto l’articolo