1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

“Even 1943”: l’eccidio nazista sul Lago Maggiore diventa un film

in: Eventi | Pubblicato da: Redazione

Un Commento

Fra il 13 settembre e l’11 ottobre 1943, 57 ebrei vennero trucidati dai nazisti sulle rive del Lago Maggiore.

L’eccidio è diventato un film grazie ai due registi di Verbania, Lorenzo Camocardi e Gianmaria Ottolini, che spiegano la scelta di intitolarlo “Even 1943”: “Even è il nome del sasso che gli ebrei posano sulle tombe dei loro morti, ma che nel caso non ha potuto essere posato perché ancora oggi non si sa dove siano finiti i corpi dei trucidati o i loro resti”.

Il film, che mostra le interviste di superstiti e testimoni, si basa sul libro “Olacausto sul Lago Maggiore” di Aldo Toscano, a cui sono state aggiunte 25 interviste di testimoni, loro parenti e storici del Centro di Documentazione Ebraica di Milano e dell’Istituto Storico della Resistenza “Pietro Fornara”.

I due registi, che si sono avvalsi anche della collaborazione dello scrittore, attore e musicista Moni Ovadia, hanno impiegato quasi tre anni di lavorazione per dar vita a “Even 1943”, che verrà presentato per la prima volta al pubblico il 15 gennaio prossimo alla Casa della Resistenza di Fondotoce (Verbania)

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , ,