1545091200<=1347580800
1545091200<=1348185600
1545091200<=1348790400
1545091200<=1349395200
1545091200<=1350000000
1545091200<=1350604800
1545091200<=1351209600
1545091200<=1351814400
1545091200<=1352419200
1545091200<=1353024000
1545091200<=1353628800
1545091200<=1354233600
1545091200<=1354838400
1545091200<=1355443200
1545091200<=1356048000
1545091200<=1356652800
1545091200<=1357257600
1545091200<=1357862400
1545091200<=1358467200
1545091200<=1359072000
1545091200<=1359676800
1545091200<=1360281600
1545091200<=1360886400
1545091200<=1361491200
1545091200<=1362096000
1545091200<=1362700800
1545091200<=1363305600
1545091200<=1363910400
1545091200<=1364515200
1545091200<=1365120000
1545091200<=1365724800
1545091200<=1303171200
1545091200<=1366934400
1545091200<=1367539200
1545091200<=1368144000
1545091200<=1368748800
1545091200<=1369353600
1545091200<=1369958400
1545091200<=1370563200
1545091200<=1371168000
1545091200<=1371772800
1545091200<=1372377600
1545091200<=1372982400
1545091200<=1373587200
1545091200<=1374192000
1545091200<=1374796800
1545091200<=1375401600
1545091200<=1376006400
1545091200<=1376611200
1545091200<=1377216000
1545091200<=1377820800
1545091200<=1378425600

Gassman o Gassmann? Quando nel cognome c’è una enne di troppo

in: Blog/News | Pubblicato da: Redazione

Un Commento

Alessandro Gassman lo aveva già anticipato e ora lo conferma al settimanale Oggi, la decisione di riappropriarsi dell’antica grafia del nome di famiglia, che era Gassmann, con due “n”.

Una decisione presa in omaggio alle radici ebraiche. ‘La seconda “n” era stata tolta dai miei nonni, che erano ebrei, durante le leggi razziali del Ventennio’. Sempre nel numero di Oggi in edicola, invece, la sorella Paola dice di preferire la versione attuale. ‘Alessandro – spiega – fa un po’ di confusione: il nostro cognome e’ mutato quando papa’ Vittorio andò a lavorare in America‘. ‘Trascrissero male il suo passaporto, facendo cadere una “n”. Ma Gassman è quasi un nome d’arte. Io ci sono affezionata’.

Paola Gassman aggiunge anche: ‘Il nostro cognome in realta’ non e’ ebreo, ma tedesco. Nonno Enrico, il papà di mio padre Vittorio, infatti era cattolico. Sua moglie, Luisa Ambron, invece era per metà ebrea, soffrì per le persecuzioni razziali durante la guerra, ma per fortuna non fu deportata’.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: