1560643200<=1347580800
1560643200<=1348185600
1560643200<=1348790400
1560643200<=1349395200
1560643200<=1350000000
1560643200<=1350604800
1560643200<=1351209600
1560643200<=1351814400
1560643200<=1352419200
1560643200<=1353024000
1560643200<=1353628800
1560643200<=1354233600
1560643200<=1354838400
1560643200<=1355443200
1560643200<=1356048000
1560643200<=1356652800
1560643200<=1357257600
1560643200<=1357862400
1560643200<=1358467200
1560643200<=1359072000
1560643200<=1359676800
1560643200<=1360281600
1560643200<=1360886400
1560643200<=1361491200
1560643200<=1362096000
1560643200<=1362700800
1560643200<=1363305600
1560643200<=1363910400
1560643200<=1364515200
1560643200<=1365120000
1560643200<=1365724800
1560643200<=1303171200
1560643200<=1366934400
1560643200<=1367539200
1560643200<=1368144000
1560643200<=1368748800
1560643200<=1369353600
1560643200<=1369958400
1560643200<=1370563200
1560643200<=1371168000
1560643200<=1371772800
1560643200<=1372377600
1560643200<=1372982400
1560643200<=1373587200
1560643200<=1374192000
1560643200<=1374796800
1560643200<=1375401600
1560643200<=1376006400
1560643200<=1376611200
1560643200<=1377216000
1560643200<=1377820800
1560643200<=1378425600

Memoriae, una settimana per non dimenticare

in: Giornata della Memoria | Pubblicato da: Redazione

Nessun Commento

Il programma delle iniziative promosso dalla Fondazione Valenzi, l’Associazione Libera Italiana e il Comune di Napoli

Il ricordo della Shoà non è solo il 27 gennaio. Anzi, limitare il ricordo e l’educazione solo a questo giorno renderebbe questa ricorrenza una ripetitiva e sterile cerimonia. Le autorità di Napoli sembrano essere consapevoli di questo rischio per questo hanno organizzato, lungo l’arco di una intera settimana, mostre, proiezioni e dibattiti che attraverseranno tutta la città per un cartellone ricco di eventi per celebrare la Shoah e, attraverso essa, tutte le vittime della discriminazione e dell’odio razziale a Napoli e in Italia.

Il programma di eventi del progetto “Memoriae” – nato dalla sinergia tra la Fondazione Valenzi e l’Associazione Libera Italiane in collaborazione con il Comune di Napoli – parte dall’installazione a Piazza Plebiscito di un vagone originale utilizzato per la deportazione degli ebrei italiani ad Auschwitz.

Evento cardine sarà per il 27 Gennaio al Teatro Mercadante di Napoli con l’assegnazione delle Stelle di David ad ex deportati.

Il programma completo di “Memoriae – una settimana per non dimenticare” – prevede:

Mostre

23-30 gennaio – Piazza del Plebiscito – “Memorie di un carro”

Esposizione di un vagone ferroviario utilizzato per la deportazione degli ebrei italiani ad Auschwitz.

23-30 gennaio – Colonnato di piazza del Plebiscito – “L’impossibile oblio”

20 scatti di Michael Kenna, selezionati da Vittorio De Asmundis e Mariapaola Ghezzi.

23 gennaio-24 febbraio – Emeroteca-Biblioteca Tucci – Piazza Matteotti, Palazzo delle Poste – “Dieci anni di stampa razzista italiana (1936-1945)”

Proiezioni

23-30 gennaio – Piazza del Plebiscito, Tendostruttura – “Shoah”

Proiezione di filmati sulla persecuzione razziale in Italia e Gemania.

Eventi

23 gennaio – Emeroteca-Biblioteca Tucci – Piazza Matteotti, Palazzo delle Poste

Inaugurazione della mostra “Dieci anni di stampa razzista italiana (1936-1945)”.

23 gennaio – Colonnato di Piazza del Plebiscito

Inaugurazione della mostra fotografica “L’impossibile oblio”.

24 gennaio – ore 18 – Palazzo Salerno, Circolo Ufficiali – “Angeli con le stellette e la feluca – Il ruolo dell’Esercito italiano e della diplomazia italiana nelle operazioni di salvataggio degli ebrei in Dalmazia, Grecia, Francia e Ungheria”

Indirizzo di saluto del generale Guido Landriani, comandante del Comando Militare Esercito “Campania” di Napoli; relazione del colonnello Antonino Zarcone, responsabile dell’Ufficio storico dell’Esercito Italiano; intervento di Nico Pirozzi, storico della Shoah. Modera: Paolo Russo, giornalista de “Il Mattino”.

25 gennaio – ore 10 – Università degli Studi “Suor Orsola Benincasa” – Sala degli Angeli – “Alla ricerca della musica perduta – Fare memoria, fra storia, arte e cultura

Ottavio Di Grazia, Pasquale Giustiniani, Suzana Glavaš e Silvio Mastrocola dialogano con Francesco Lotoro, autore della Grande Enciclopedia discografica della letteratura musicale concentrazionaria “KZ Musik – Musikstrasse–Membran

25 gennaio – ore 16 – Auditorium del Liceo Musicale “Margherita di Savoia”, Salita Pontecorvo 72 –

“Il male, la memoria, la responsabilità”,

Conferenza di Nir Baram. Introduce  Suzana Glavaš, intervento di Emilio Di Marzio.

“La musica ebraica e la Shoah”

Concerto di musica classica e kletzmer.

26 gennaio – ore 16.30 – Sala conferenze della Caserma Iovino, via Medina – “Giovanni Palatucci, una storia italiana”

Interventi di: Luigi Merolla, Questore di Napoli; Ottavio Di Grazia, storico; Angelo Picariello, giornalista; Aristide Donadio; Raffaele Arcella, presidente ANEI. Modera: Edoardo Scotti, giornalista de “la Repubblica”.

27 gennaio, ore 9 – Teatro Mercadante – Terza edizione di “Memoriae Testimonianze, filmati e musiche con la partecipazione delle scuole.

Consegne delle stelle di David a: Paul Schreiner e Alfredo Tedeschi (sezione Shoah); Esercito Italiano – Missione Isaf (sezione internazionale); alla memoria di Silvia Ruotolo (sezione Napoli). Presenta: Serena Albano.

27 gennaio – ore 11.30 – Palazzo della Prefettura, salone delle feste – Cerimonia di consegna delle Medaglie d’Onore a venti ex deportati napoletani

Intervengono il Prefetto, i Sindaci dei comuni di residenza degli insigniti e la Comunità Ebraica di Napoli.

27 gennaio – ore 15.30 – Piazza del Plebiscito – solenne “Kaddish”

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , ,