1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

“Gli animali e la sofferenza: la questione della Shechitah”

in: Ebraismo | Pubblicato da: Micol Anticoli

Nessun Commento

Dopo le proposte di legge olandesi ed italiane che vorrebbero vietare la macellazione rituale per la carne Kasher e Halal, l’Associazione di cultura ebraica Hans Jonas ha organizzato un convegno dal titolo “Gli animali e la sofferenza: la questione della Shechitah” che si è tenuta domenica 6 novembre al Centro Bibliografico UCEI.

Gli esperti in materia scientifico-religiosa come il Capo Rabbino Rav Riccardo Di Segni e il Rav Gianfranco Di Segni hanno affrontato il tema dal punto di vista della halachà spiegando come, secondo l’opinione del rabbinato mondiale, lo “stordimento” dell’animale prima della macellazione (richiesto da animalisti, leghisti e xenofobi d’Europa) non sia compatibile con le regole che guidano la Shechitah.

Come dimostrato dai Rabbanim, la questione della sofferenza degli animali da macello è stata affrontata abbondantemente dai Maestri italiani già a partire dal 1906, quando Rav Tedeschi e Rav Fiano avevano avviato una lunga corrispondenza epistolare sul tema, coinvolgendo anche i rabbini che vivevano nell’allora Palestina.

Alla conferenza è intervenuto anche il dott. Stefano Cinotti, Direttore generale dell’Istituto Zooprofilattico Sperimentale della Lombardia e del Piemonte, il quale ha spiegato che l’orientamento prevalente, su cui sono fondate le leggi europee che regolano la macellazione, ritiene che l’animale soffra meno se portato ad uno stato di incoscienza. Allo stesso tempo però il dott. Cinotti ricorda che ad oggi non ci sono prove scientifiche che dimostrino la tesi europea secondo la quale lo stordimento diminuisca la sofferenza della bestia.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , ,