1560643200<=1347580800
1560643200<=1348185600
1560643200<=1348790400
1560643200<=1349395200
1560643200<=1350000000
1560643200<=1350604800
1560643200<=1351209600
1560643200<=1351814400
1560643200<=1352419200
1560643200<=1353024000
1560643200<=1353628800
1560643200<=1354233600
1560643200<=1354838400
1560643200<=1355443200
1560643200<=1356048000
1560643200<=1356652800
1560643200<=1357257600
1560643200<=1357862400
1560643200<=1358467200
1560643200<=1359072000
1560643200<=1359676800
1560643200<=1360281600
1560643200<=1360886400
1560643200<=1361491200
1560643200<=1362096000
1560643200<=1362700800
1560643200<=1363305600
1560643200<=1363910400
1560643200<=1364515200
1560643200<=1365120000
1560643200<=1365724800
1560643200<=1303171200
1560643200<=1366934400
1560643200<=1367539200
1560643200<=1368144000
1560643200<=1368748800
1560643200<=1369353600
1560643200<=1369958400
1560643200<=1370563200
1560643200<=1371168000
1560643200<=1371772800
1560643200<=1372377600
1560643200<=1372982400
1560643200<=1373587200
1560643200<=1374192000
1560643200<=1374796800
1560643200<=1375401600
1560643200<=1376006400
1560643200<=1376611200
1560643200<=1377216000
1560643200<=1377820800
1560643200<=1378425600

Il Messaggio augurale al neo Presidente della Comunità Ebraica di Milano, Walker Meghnagi, inviato dal presidente Riccardo Pacifici

in: Blog/News | Pubblicato da: Redazione

Nessun Commento

Caro Walker, cari tutti neo eletti di Welcomunity. Aver appreso della vostra vittoria ha superato di gran lunga la gioia della mia vittoria personale a Roma. Da oggi insieme possiamo riscrivere la storia dell’ebraismo italiano. Roma e Milano guidate da due presidenti in piena sintonia sulle priorità che ci distinguono dagli altri, significa dire, fare e agire in nome e per conto del 90% ebrei italiani.

Io e te Walker, ed è la storia ed impegno ebraico che lo testimonia, abbiamo deciso di essere con Israele senza se e senza ma. Soprattutto abbiamo deciso di investire sugli ebrei vivi più che su quelli morti. Su un ebraismo che guarda al futuro e non quello che si glorifica dei suoi fasti del passato. Investire sugli ebrei vivi significa investire sui giovani e sulle scuole. Questo è il patto. Ma su un fronte credo gli elettori ci abbiano premiato. Abbiamo deciso di imparare dalla lezione di Golda (Meir) ovvero che per gestire e “comandare” bisogna certamente avere testa ma sopratutto avere cuore. Per come ti ho conosciuto io, tu a differenza di altri, hai il cuore.

A Roma in tanti hanno apprezzato l’intervista a caldo che hai fatto per il sito di Romaebraica.it dove hai chiesto all’Ucei e a tutte le comunità di investire nelle scuole ebraiche. Roma, Milano, Trieste ed in parte Torino hanno fatto questa scelta difficile ed è giusto che l’ebraismo ci dica grazie non solo a parole. Se Milano oggi ha serie difficoltà a garantire il futuro delle sue scuole per i costi proibitivi significa che questo da oggi non è solo un tuo problema ma un nostro problema. E da Roma dentro l’Ucei siamo pronti a fare questa battaglia storica. Per ora non per noi stessi, ma per voi.

Lavoriamo uniti, soprattutto trasmettiamo questa gestione con il cuore a chi usa cariche ebraiche per interessi personali o per personalismi ed egoismi. Io, noi da Roma saremo al tuo fianco.

Un grazie particolare a tua moglie e ai tuoi figli che prima della tua discesa in campo erano perplessi e giustamente preoccupati. Loro hanno scelto di sacrificarsi per salvare questa comunità ed è a loro che chiedo umilmente e pubblicamente scusa se mi sono permesso di insistere sulla tua candidatura.

Auguri veramente di buon lavoro.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , ,