1524528000<=1347580800
1524528000<=1348185600
1524528000<=1348790400
1524528000<=1349395200
1524528000<=1350000000
1524528000<=1350604800
1524528000<=1351209600
1524528000<=1351814400
1524528000<=1352419200
1524528000<=1353024000
1524528000<=1353628800
1524528000<=1354233600
1524528000<=1354838400
1524528000<=1355443200
1524528000<=1356048000
1524528000<=1356652800
1524528000<=1357257600
1524528000<=1357862400
1524528000<=1358467200
1524528000<=1359072000
1524528000<=1359676800
1524528000<=1360281600
1524528000<=1360886400
1524528000<=1361491200
1524528000<=1362096000
1524528000<=1362700800
1524528000<=1363305600
1524528000<=1363910400
1524528000<=1364515200
1524528000<=1365120000
1524528000<=1365724800
1524528000<=1303171200
1524528000<=1366934400
1524528000<=1367539200
1524528000<=1368144000
1524528000<=1368748800
1524528000<=1369353600
1524528000<=1369958400
1524528000<=1370563200
1524528000<=1371168000
1524528000<=1371772800
1524528000<=1372377600
1524528000<=1372982400
1524528000<=1373587200
1524528000<=1374192000
1524528000<=1374796800
1524528000<=1375401600
1524528000<=1376006400
1524528000<=1376611200
1524528000<=1377216000
1524528000<=1377820800
1524528000<=1378425600

Il Presidente della Repubblica Tedesca Steinmeier in visita al Mausoleo delle Fosse Ardeatine: un passo avanti senza dimenticare il passato

in: Blog/News | Pubblicato da: Redazione

Nessun Commento

La Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, ed il Rabbino Capo di Roma Riccardo di Segni con la Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Noemi di Segni hanno partecipato questa mattina alla visita ufficiale presso il Mausoleo delle Fosse Ardeatine del Presidente della Repubblica Italiana Sergio Mattarella e del Presidente della Repubblica Federale di Germania Frank-Walter Steinmeier, alla presenza del Ministro degli Esteri Angelino Alfano, della Sindaca di Roma Virginia Raggi e di autorità in rappresentanza di Comune, Regione e delle Forze dell’Ordine.

In questo luogo di estremo valore storico, il 27 marzo 1944 furono assassinati 355 civili italiani vittime dell’occupazione nazista, tra cui 57 prigionieri ebrei. Per la prima volta insieme, i Presidenti hanno deposto una corona di alloro dai colori delle bandiere Italiana e Tedesca.
Alla cerimonia di grande significato simbolico, ha preso parte anche Rosetta Stame, attuale Presidente dell’ANFIM, nonché figlia di Nicola Stame, vittima dell’eccidio delle Fosse Ardeatine.
La Presidente Dureghello ha affermato commossa, che “la cerimonia di oggi ha un valore che va oltre il protocollo. Vedere i Presidenti di Italia e Germania soffermarsi in quel luogo di morte a riflettere sugli impegni futuri partendo dalle responsabilità del passato, troppo spesso dimenticate, sancisce un ulteriore tassello importante nel percorso della memoria. Alla luce degli eventi che colpiscono l’Europa tutta, questa mattina Italia e Germania hanno simbolicamente ribadito questo impegno ad andare avanti senza mai dimenticare di guardare al passato”.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS