1540080000<=1347580800
1540080000<=1348185600
1540080000<=1348790400
1540080000<=1349395200
1540080000<=1350000000
1540080000<=1350604800
1540080000<=1351209600
1540080000<=1351814400
1540080000<=1352419200
1540080000<=1353024000
1540080000<=1353628800
1540080000<=1354233600
1540080000<=1354838400
1540080000<=1355443200
1540080000<=1356048000
1540080000<=1356652800
1540080000<=1357257600
1540080000<=1357862400
1540080000<=1358467200
1540080000<=1359072000
1540080000<=1359676800
1540080000<=1360281600
1540080000<=1360886400
1540080000<=1361491200
1540080000<=1362096000
1540080000<=1362700800
1540080000<=1363305600
1540080000<=1363910400
1540080000<=1364515200
1540080000<=1365120000
1540080000<=1365724800
1540080000<=1303171200
1540080000<=1366934400
1540080000<=1367539200
1540080000<=1368144000
1540080000<=1368748800
1540080000<=1369353600
1540080000<=1369958400
1540080000<=1370563200
1540080000<=1371168000
1540080000<=1371772800
1540080000<=1372377600
1540080000<=1372982400
1540080000<=1373587200
1540080000<=1374192000
1540080000<=1374796800
1540080000<=1375401600
1540080000<=1376006400
1540080000<=1376611200
1540080000<=1377216000
1540080000<=1377820800
1540080000<=1378425600

Il Rabbino Capo e il Papa si scambiano gli auguri per le rispettive festività

in: Blog/News | Pubblicato da: Ufficio Stampa

Nessun Commento

Lo scambio di auguri tra il Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni e Papa Francesco per le prossime festività di Pesach e Pasqua.

Di seguito il messaggio del Rabbino Capo:

A ss Papa Francesco,

nell’imminenza delle festività pasquali, anche quest’anno coincidenti nella data, voglia gradire cordiali auguri di serenità, gioia e pace.

Di seguito il messaggio di Papa Francesco:

Illustrissimo Dottore Riccardo Di Segni,
Rabbino Capo di Roma.

Nell’approssimarsi della festa di Pesach, desidero rivolgere il più cordiale e fraterno augurio a Lei e alla comunità ebraica romana. L’Onnipotente, nella sua benevolenza, benedica e accompagni il cammino dell’amato popolo ebraico. Mentre assicuro il mio ricordo, chiedo di pregare per me. Che l’Altissimo, ci conceda di crescere sempre più nell’amicizia e di essere insieme testimoni di pace e di concordia. Chag sameach.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS