1566259200<=1347580800
1566259200<=1348185600
1566259200<=1348790400
1566259200<=1349395200
1566259200<=1350000000
1566259200<=1350604800
1566259200<=1351209600
1566259200<=1351814400
1566259200<=1352419200
1566259200<=1353024000
1566259200<=1353628800
1566259200<=1354233600
1566259200<=1354838400
1566259200<=1355443200
1566259200<=1356048000
1566259200<=1356652800
1566259200<=1357257600
1566259200<=1357862400
1566259200<=1358467200
1566259200<=1359072000
1566259200<=1359676800
1566259200<=1360281600
1566259200<=1360886400
1566259200<=1361491200
1566259200<=1362096000
1566259200<=1362700800
1566259200<=1363305600
1566259200<=1363910400
1566259200<=1364515200
1566259200<=1365120000
1566259200<=1365724800
1566259200<=1303171200
1566259200<=1366934400
1566259200<=1367539200
1566259200<=1368144000
1566259200<=1368748800
1566259200<=1369353600
1566259200<=1369958400
1566259200<=1370563200
1566259200<=1371168000
1566259200<=1371772800
1566259200<=1372377600
1566259200<=1372982400
1566259200<=1373587200
1566259200<=1374192000
1566259200<=1374796800
1566259200<=1375401600
1566259200<=1376006400
1566259200<=1376611200
1566259200<=1377216000
1566259200<=1377820800
1566259200<=1378425600

Israele, “invasione” di cavallette dall’Egitto

in: Blog/News | Pubblicato da: Redazione

2 Commenti

Locust invasion in Negev Desert in Israel near NitzanaIsraele dalla notte scorsa si trova a dover fronteggiare una vera e propria  “invasione” dall’Egitto: non si tratta però di una riedizione della Guerra dei Sei Giorni del 1967, né di quella del Kippur del 1973, bensì del più banale, ma per certi versi non meno insidioso, arrivo attraverso il Sinai dello sciame di cavallette che nei giorni scorsi si era abbattuto dal Sudan sul Paese vicino.

In poche ore gli insetti hanno ricoperto circa 800 ettari di deserto del Negev bonificati e convertiti alle colture agricole, mettendo seriamente a repentaglio i raccolti.

Il temuto flagello ha letteralmente oscurato i cieli israeliani a meno di tre settimane dalla  Pasqua Ebraica, in cui si ricordano le bibliche dieci piaghe d’Egitto che, locuste comprese, colpirono il Regno del Faraone che si rifiutava di dare rendere liberi gli schiavi ebrei.

Per cercare di arginare la “piaga biblica”, questa mattina le autorità israeliane hanno ricorso fin dall’alba ai pesticidi, irrorati da aerei e veicoli nell’intento di eliminare le cavallette prima che il sole diurno ne asciugasse le ali dalla rugiada, e potessero così riprendere il volo.

L’ultima volta in cui lo Stato ebraico fu colpito da una calamità del genere risaliva al 2004, e i danni materiali furono enormi. A detta degli esperti, comunque, si tratta di uno sciame di media grandezza, che il mutare dei venti potrebbe allontanare abbastanza rapidamente.

(Nella foto, un motociclista che passa attraverso uno sciame di cavallette a Nitzana, nella zona del deserto del Negev, non lontano dal confine con l’Egitto).

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , , ,