1552953600<=1347580800
1552953600<=1348185600
1552953600<=1348790400
1552953600<=1349395200
1552953600<=1350000000
1552953600<=1350604800
1552953600<=1351209600
1552953600<=1351814400
1552953600<=1352419200
1552953600<=1353024000
1552953600<=1353628800
1552953600<=1354233600
1552953600<=1354838400
1552953600<=1355443200
1552953600<=1356048000
1552953600<=1356652800
1552953600<=1357257600
1552953600<=1357862400
1552953600<=1358467200
1552953600<=1359072000
1552953600<=1359676800
1552953600<=1360281600
1552953600<=1360886400
1552953600<=1361491200
1552953600<=1362096000
1552953600<=1362700800
1552953600<=1363305600
1552953600<=1363910400
1552953600<=1364515200
1552953600<=1365120000
1552953600<=1365724800
1552953600<=1303171200
1552953600<=1366934400
1552953600<=1367539200
1552953600<=1368144000
1552953600<=1368748800
1552953600<=1369353600
1552953600<=1369958400
1552953600<=1370563200
1552953600<=1371168000
1552953600<=1371772800
1552953600<=1372377600
1552953600<=1372982400
1552953600<=1373587200
1552953600<=1374192000
1552953600<=1374796800
1552953600<=1375401600
1552953600<=1376006400
1552953600<=1376611200
1552953600<=1377216000
1552953600<=1377820800
1552953600<=1378425600

Da oggi attivo il portale Israeluni.it

in: Ebraismo | Pubblicato da: Claudia De Benedetti

Un Commento

Un servizio per i giovani che vogliono proseguire i loro studi nelle università israeliane

Oggi avviene il lancio del portale Israeluni.it Molto significativamente la messa in rete di questo progetto, naturale evoluzione di Israel University Day 2010 e 2011, si svolge il giorno di Tu Bishvat, il Capodanno degli alberi, in cui la natura si risveglia ed offre paesaggi meravigliosi.

Nella tradizione ebraica quando nasce un bambino si usa piantare un albero; a tempo debito, i rami di quello stesso albero serviranno per costruire la chuppà, il baldacchino nuziale.

Ricordando Tu Bishvat vorrei richiamare e sottolineare alcuni importanti parallelismi tra questa ricorrenza il nostro progetto.

Israel Uni non avrebbe potuto nascere oggi senza l’impegno di alcune persone che desidero qui immensamente ringraziare per la straordinaria dedizione con cui hanno lavorato: grazie, in ordine alfabetico a Nicholas Nemni, Genny Di Consiglio, Alan Naccache, Giulia Mosseri, David Piazza, Einav Tsur. Un ultimo caloroso grazie all’Ambasciata d’Israele in Italia nelle persone del Ministro Livia Link e dell’attaché Pamela Priori e all’Agenzia Ebraica.

Oggi stiamo presentando ai giovani la scelta più importante per loro, che solo loro sono chiamati a fare: gli studi universitari. Proponiamo qui una prima vasta scelta di Università, di facoltà, corsi di laurea, scambi transnazionali, insegnamenti, forum di alunni con lo stesso impegno di chi pianta gli alberi, sono iniziative concrete che vorremo veder fiorire presto e continuare a rinascere secondo il ritmo delle stagioni.

A Rosh ha Shana Lailanot rispettiamo, coltiviamo e preserviamo la natura, così faremo, a partire da oggi, con il nostro progetto.

L’uomo, come creatura, è una specie di albero rovesciato, con le radici in alto; questa identità simbolica propone una riflessione sulle sue origini, sulla sua dipendenza dall’alto nelle risorse naturali e spirituali, sulla sua potenzialità produttiva di frutti buoni e utili, sulla sua forza e sulla sua debolezza, sul suo destino.

La storia dell’umanità comincia dalla colpa di Adamo ed Eva, che mangiano un frutto proibito; mangiare ritualmente della frutta fa parte di un processo di presa di coscienza di responsabilità, con l’intenzione di contribuire a riparare – tikkùn – il mondo visibile in cui viviamo.

Gli Ebrei, sparsi nel mondo intero, nonostante le persecuzioni e le sofferenze, non hanno mai dimenticato Eretz Israel. In questo periodo, in modo particolare, ci sentiamo vicini alla nostra terra e ci uniamo, col pensiero, ai nostri fratelli lontani. Che le colline si trasformino sempre più in fitte foreste e che il deserto continui a fiorire. Una dolce primavera abbia sempre il sopravvento sul rigido inverno.

Sono messaggi e insegnamenti che per essere compresi richiedono conoscenze e sensibilità speciali che non possono essere trascurati nella ricchezza di simboli che questo giorno propone a noi ebrei.

A tutti noi l’onore e l’onere di perseguire importanti risultati.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , ,