1563321600<=1347580800
1563321600<=1348185600
1563321600<=1348790400
1563321600<=1349395200
1563321600<=1350000000
1563321600<=1350604800
1563321600<=1351209600
1563321600<=1351814400
1563321600<=1352419200
1563321600<=1353024000
1563321600<=1353628800
1563321600<=1354233600
1563321600<=1354838400
1563321600<=1355443200
1563321600<=1356048000
1563321600<=1356652800
1563321600<=1357257600
1563321600<=1357862400
1563321600<=1358467200
1563321600<=1359072000
1563321600<=1359676800
1563321600<=1360281600
1563321600<=1360886400
1563321600<=1361491200
1563321600<=1362096000
1563321600<=1362700800
1563321600<=1363305600
1563321600<=1363910400
1563321600<=1364515200
1563321600<=1365120000
1563321600<=1365724800
1563321600<=1303171200
1563321600<=1366934400
1563321600<=1367539200
1563321600<=1368144000
1563321600<=1368748800
1563321600<=1369353600
1563321600<=1369958400
1563321600<=1370563200
1563321600<=1371168000
1563321600<=1371772800
1563321600<=1372377600
1563321600<=1372982400
1563321600<=1373587200
1563321600<=1374192000
1563321600<=1374796800
1563321600<=1375401600
1563321600<=1376006400
1563321600<=1376611200
1563321600<=1377216000
1563321600<=1377820800
1563321600<=1378425600

L’Iran corre verso la bomba atomica. E il mondo discute

in: Blog/News | Pubblicato da: Fabio Perugia

Nessun Commento

Si aprirà il prossimo 18 giugno a Mosca il terzo round del negoziato tra il Gruppo del 5+1 e l’Iran. Molto probabilmente, si tratterà ancora di un incontro senza risultati, utile a Teheran per guadagnare tempo prezioso per il suo programma nucleare.

Proprio in questi giorni, va ricordato, l’AIEA ha pubblicato un nuovo report relativo al nucleare iraniano evidenziando come l’Iran possieda già un quantitativo di uranio arricchito utile alla produzione di ben cinque bombe nucleari e ha rivelato di aver trovato tracce di U-235 arricchito al 27%, soglia priva di ogni giustificazione “pacifica”.

Intanto, proprio ieri, il blog No Pasdaran ha denunciando la volontà del Presidente Ahmadinejad di recarsi a Rio de Janeiro per il summit ONU sulla sostenibilità ambientale (il Rio+20). Il Presidente iraniano, infatti, intenderebbe usare il palco delle Nazioni Unite per portare l’Iran fuori dall’isolamento internazionale e dividere così la Comunità Internazionale. Nuovamente, quindi, l’ONU ritornerà a essere il megafono di brutali dittatori, responsabili di reprimere ogni forma di dissenso e, nel caso dell’Iran, di finanziare il terrorismo a livello internazionale.

Voglio concludere, però, con una notizia divertente proveniente proprio dall’Iran. Di recente i militari iraniani hanno presentato con orgoglio il rimodernato sottomarino Tareq. Peccato che, nella notizia pubblicata dall’agenzia di stampa iraniana Fars, quello che si vedeva nella foto non era il sottomarino Tareq, ma l’israeliano Dolphin, con tanto di bandiera con la stella di David in bella vista!

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , ,