1540080000<=1347580800
1540080000<=1348185600
1540080000<=1348790400
1540080000<=1349395200
1540080000<=1350000000
1540080000<=1350604800
1540080000<=1351209600
1540080000<=1351814400
1540080000<=1352419200
1540080000<=1353024000
1540080000<=1353628800
1540080000<=1354233600
1540080000<=1354838400
1540080000<=1355443200
1540080000<=1356048000
1540080000<=1356652800
1540080000<=1357257600
1540080000<=1357862400
1540080000<=1358467200
1540080000<=1359072000
1540080000<=1359676800
1540080000<=1360281600
1540080000<=1360886400
1540080000<=1361491200
1540080000<=1362096000
1540080000<=1362700800
1540080000<=1363305600
1540080000<=1363910400
1540080000<=1364515200
1540080000<=1365120000
1540080000<=1365724800
1540080000<=1303171200
1540080000<=1366934400
1540080000<=1367539200
1540080000<=1368144000
1540080000<=1368748800
1540080000<=1369353600
1540080000<=1369958400
1540080000<=1370563200
1540080000<=1371168000
1540080000<=1371772800
1540080000<=1372377600
1540080000<=1372982400
1540080000<=1373587200
1540080000<=1374192000
1540080000<=1374796800
1540080000<=1375401600
1540080000<=1376006400
1540080000<=1376611200
1540080000<=1377216000
1540080000<=1377820800
1540080000<=1378425600

La Comunità Ebraica di Roma commemora l’eccidio delle Fosse Ardeatine

in: Blog/News | Pubblicato da: Ufficio Stampa

Nessun Commento

                                                             

 

In occasione del 74esimo anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine la Comunità Ebraica di Roma ha partecipato alla commemorazione avvenuta nel luogo della strage, alla presenza del Presidente della Repubblica Sergio Mattarella, dei presidenti uscenti di Camera e Senato, Laura Boldrini e Pietro Grasso, della sindaca di Roma Virginia Raggi, del presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dei rappresentanti dei vertici delle forze armate e della presidente dell’ANFIM Rosetta Stame.

Questa mattina la Comunità Ebraica di Roma, insieme ai rappresentanti del Comune di Roma, di Città Metropolitana e della Regione Lazio ha poi deposto una corona di fiori davanti alle mura del Tempio Maggiore.

La giornata ricorda l’uccisione di 335 persone tra civili e militari italiani perpetrata dalle truppe di occupazione naziste come reazione all’attentato partigiano di via Rasella, ed è rimasta nella memoria degli italiani sia per la crudeltà dell’atto, sia per il luogo scelto dai tedeschi, le Fosse Ardeatine, che avrebbero voluto far saltare in aria così da occultare ogni possibile prova.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS