1552953600<=1347580800
1552953600<=1348185600
1552953600<=1348790400
1552953600<=1349395200
1552953600<=1350000000
1552953600<=1350604800
1552953600<=1351209600
1552953600<=1351814400
1552953600<=1352419200
1552953600<=1353024000
1552953600<=1353628800
1552953600<=1354233600
1552953600<=1354838400
1552953600<=1355443200
1552953600<=1356048000
1552953600<=1356652800
1552953600<=1357257600
1552953600<=1357862400
1552953600<=1358467200
1552953600<=1359072000
1552953600<=1359676800
1552953600<=1360281600
1552953600<=1360886400
1552953600<=1361491200
1552953600<=1362096000
1552953600<=1362700800
1552953600<=1363305600
1552953600<=1363910400
1552953600<=1364515200
1552953600<=1365120000
1552953600<=1365724800
1552953600<=1303171200
1552953600<=1366934400
1552953600<=1367539200
1552953600<=1368144000
1552953600<=1368748800
1552953600<=1369353600
1552953600<=1369958400
1552953600<=1370563200
1552953600<=1371168000
1552953600<=1371772800
1552953600<=1372377600
1552953600<=1372982400
1552953600<=1373587200
1552953600<=1374192000
1552953600<=1374796800
1552953600<=1375401600
1552953600<=1376006400
1552953600<=1376611200
1552953600<=1377216000
1552953600<=1377820800
1552953600<=1378425600

L’augurio con le stellette

in: Blog/News | Pubblicato da: Redazione

Nessun Commento

Nei locali del Museo ebraico, accolti gli addetti militari accreditati

Un brindisi per accogliere il nuovo anno ebraico un po’ fuori dalla consuetudine, quello che ieri ha voluto organizzare l’Ambasciata di Israele a Roma. In collaborazione con la Comunità ebraica romana – con l’aiuto dell’assessore alle Relazioni esterne della Cer, Ruben Della Rocca – l’addetto militare della delegazione diplomatica israeliana, Colonnello Yehu Ofer, ha accolto gli ospiti, oltre 200 colleghi militari stranieri accreditati in Italia, con le loro consorti – nei locali del Museo ebraico.

E’ stata una occasione sia di convivialità, sia per illustrare – attraverso un percorso che ha incluso anche la sinagoga Maggiore – a storia della più antica comunità ebraica della diaspora.

A fare gli onori, oltre all’ambasciatore israeliano Naor Gilon che ha ricordato “gli ottimi rapporti bilaterali tra Italia e Israele”, il rabbino capo rav Riccardo Di Segni e il Presidente della Comunità, Riccardo Pacifici, che ha ricordato l’importante ruolo svolto dalle Forze armate italiane all’estero impegnate in missioni di pace e ha espresso solidarietà e l’auspicio che possa concludersi presto la vicenda dei due marò agli arresti in India.

Tra gli ospiti il sottosegretario di Stato alla Difesa Filippo Milone, le più alte rappresentanze dei corpi armati dell’esercito, marina e aeronautica italiani, e i vertici delle principali aziende del settore difesa e del aero-trasporto civile e militare.

“Con l’arrivo del nuovo anno – ha spiegato nel suo saluto il rabbino Di Segni – siamo sottoposti al giudizio divino che valuterà i nostri comportamenti. L’augurio che il popolo ebraico rivolge al mondo è che Dio ci giudichi con la misericordia e non con la giustizia”.

Al termine un brindisi augurale, organizzato da Le Bon Ton.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , ,