1558483200<=1347580800
1558483200<=1348185600
1558483200<=1348790400
1558483200<=1349395200
1558483200<=1350000000
1558483200<=1350604800
1558483200<=1351209600
1558483200<=1351814400
1558483200<=1352419200
1558483200<=1353024000
1558483200<=1353628800
1558483200<=1354233600
1558483200<=1354838400
1558483200<=1355443200
1558483200<=1356048000
1558483200<=1356652800
1558483200<=1357257600
1558483200<=1357862400
1558483200<=1358467200
1558483200<=1359072000
1558483200<=1359676800
1558483200<=1360281600
1558483200<=1360886400
1558483200<=1361491200
1558483200<=1362096000
1558483200<=1362700800
1558483200<=1363305600
1558483200<=1363910400
1558483200<=1364515200
1558483200<=1365120000
1558483200<=1365724800
1558483200<=1303171200
1558483200<=1366934400
1558483200<=1367539200
1558483200<=1368144000
1558483200<=1368748800
1558483200<=1369353600
1558483200<=1369958400
1558483200<=1370563200
1558483200<=1371168000
1558483200<=1371772800
1558483200<=1372377600
1558483200<=1372982400
1558483200<=1373587200
1558483200<=1374192000
1558483200<=1374796800
1558483200<=1375401600
1558483200<=1376006400
1558483200<=1376611200
1558483200<=1377216000
1558483200<=1377820800
1558483200<=1378425600

Non si ferma la guerra tra Israele e Hamas: ma per fortuna si tratta solo di un gioco elettronico

in: Israele | Pubblicato da: Redazione

Nessun Commento

Su internet ‘Iron Dome Game’: facile difendere dai missili Beersheva, molto più difficile difendere Sderot

La guerra non è un gioco: ma a volte può essere un videogame. Su internet negli ultimi giorni sta andando forte ‘Iron Dome Game’, un videogioco ispirato all’omonimo sistema anti-balistico israeliano, che efficientemente protegge i centri abitati dello Stato ebraico dai missili sparati dalla Striscia di Gaza.

L’ottima prova sostenuta ha fatto guadagnare a questo scudo difensivo la fama di ‘game-changer’: vale a dire una tecnologia in grado di cambiare le regole del gioco in termini di strategia militare. E non solo. La popolarità dell”Iron Dome’ (‘Cupola di ferrò) si è estesa anche alla sua versione virtuale: l”Iron Dome Game’, appunto. Ideato nel 2008, quando ancora l’efficacia del sistema anti-missile non era stata testata sul campo, il gioco sta attualmente spopolando sulla rete.

”Tra il gennaio 2001 e il dicembre 2008 – si legge nella homepage – i terroristi di Gaza hanno lanciato 8.165 razzi e colpi di mortaio contro le comunità nel sud d’Israele. L’unico che può fermarli sei tu !” ‘Iron Dome Game’ presenta tre livelli di difficoltà: ‘Beersheva – facile’, ‘Ashdod – difficile’, ‘Sderot – impossibile’. La difficoltà e’ inversamente proporzionale alla distanza di ciascun obiettivo dal confine con l’enclave palestinese: 40-50 chilometri per BeerSheva, ma appena due per Sderot.

Se il mondo dei videogame cerca spesso di riprodurre situazioni di guerra, anche chi la guerra la combatte davvero ha talvolta qualcosa da imparare dalla realtà virtuale, soprattutto ora che apparecchiature militari con sistemi di controllo remoto vengono impiegate in maniera crescente dagli eserciti. Basta pensare ai droni, i velivoli senza pilota che tanto preziosi si sono rivelati in diverse occasioni. Chi li guida (a distanza) si allena con simulazioni che talvolta assomigliano non poco ai videogiochi.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , , ,