1566259200<=1347580800
1566259200<=1348185600
1566259200<=1348790400
1566259200<=1349395200
1566259200<=1350000000
1566259200<=1350604800
1566259200<=1351209600
1566259200<=1351814400
1566259200<=1352419200
1566259200<=1353024000
1566259200<=1353628800
1566259200<=1354233600
1566259200<=1354838400
1566259200<=1355443200
1566259200<=1356048000
1566259200<=1356652800
1566259200<=1357257600
1566259200<=1357862400
1566259200<=1358467200
1566259200<=1359072000
1566259200<=1359676800
1566259200<=1360281600
1566259200<=1360886400
1566259200<=1361491200
1566259200<=1362096000
1566259200<=1362700800
1566259200<=1363305600
1566259200<=1363910400
1566259200<=1364515200
1566259200<=1365120000
1566259200<=1365724800
1566259200<=1303171200
1566259200<=1366934400
1566259200<=1367539200
1566259200<=1368144000
1566259200<=1368748800
1566259200<=1369353600
1566259200<=1369958400
1566259200<=1370563200
1566259200<=1371168000
1566259200<=1371772800
1566259200<=1372377600
1566259200<=1372982400
1566259200<=1373587200
1566259200<=1374192000
1566259200<=1374796800
1566259200<=1375401600
1566259200<=1376006400
1566259200<=1376611200
1566259200<=1377216000
1566259200<=1377820800
1566259200<=1378425600

Parashà Toledot: il commento della settimana

in: Blog/News | Pubblicato da: Donato Grosser

Nessun Commento

R. Yosef Albo nel Sefer Ha-Ikkarim chiede cosa siano le berachot che danno i profeti e i giusti.

Se la beracha è una preghiera per quale motivo Isacco, quando venne a sapere che aveva benedetto Giacobbe e non Esau, tremò quando si accorse di aver benedetto Giacobbe. Avrebbe potuto pregare per Esau cosi come aveva fatto per Giacobbe.

E se la beracha è una profezia che predice il futuro per quale motivo Esau se la prese così tanto? Isacco non aveva fatto altro che profetizzare su Giacobbe e non su Esau!

R. Albo spiega che la beracha non è affatto una predizione del futuro, ma una preghiera e un conferimento alla persona che viene benedetta della possibilità di ricevere le benedizioni dal Creatore nel caso non fosse al livello di poter ricevere la benedizione divina da solo.

Il giusto che dà la benedizione è come una tubatura che porta la benedizione divina. Lo stesso può essere detto dei cohanim quando danno la beracha al popolo. Pertanto, una volta che la benedizione è stata data ed è scesa sul destinatario è come un valvola che aperta, ha svuotato un contenitore. Per questo motivo una volta che la beracha era stata data a Giacobbe non rimaneva piu’ la stessa beracha per Esau.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , , , ,