1561420800<=1347580800
1561420800<=1348185600
1561420800<=1348790400
1561420800<=1349395200
1561420800<=1350000000
1561420800<=1350604800
1561420800<=1351209600
1561420800<=1351814400
1561420800<=1352419200
1561420800<=1353024000
1561420800<=1353628800
1561420800<=1354233600
1561420800<=1354838400
1561420800<=1355443200
1561420800<=1356048000
1561420800<=1356652800
1561420800<=1357257600
1561420800<=1357862400
1561420800<=1358467200
1561420800<=1359072000
1561420800<=1359676800
1561420800<=1360281600
1561420800<=1360886400
1561420800<=1361491200
1561420800<=1362096000
1561420800<=1362700800
1561420800<=1363305600
1561420800<=1363910400
1561420800<=1364515200
1561420800<=1365120000
1561420800<=1365724800
1561420800<=1303171200
1561420800<=1366934400
1561420800<=1367539200
1561420800<=1368144000
1561420800<=1368748800
1561420800<=1369353600
1561420800<=1369958400
1561420800<=1370563200
1561420800<=1371168000
1561420800<=1371772800
1561420800<=1372377600
1561420800<=1372982400
1561420800<=1373587200
1561420800<=1374192000
1561420800<=1374796800
1561420800<=1375401600
1561420800<=1376006400
1561420800<=1376611200
1561420800<=1377216000
1561420800<=1377820800
1561420800<=1378425600

Per una cultura della Memoria

in: Giornata della Memoria | Pubblicato da: Fabio Perugia

Nessun Commento

La celebrazione dell’ultima Giornata della Memoria segna una svolta importante.

La società civile e il mondo istituzionale hanno compreso che il ricordo dell’orrore dei campi di sterminio non è solamente un atto di vicinanza alle sofferenze subite dal popolo ebraico, ma è anche un punto fermo nella ricostruzione dell’Europa moderna.

Col dopo-Auschwitz si sono iscritti nella storia dei popoli europei i diritti inalienabili dell’uomo. La consapevolezza di questo arriva grazie al grande lavoro profuso dalle Comunità ebraiche e da un’impegno strutturato da parte del presidente della nostra Comunità romana. Ma qual è il prossimo obiettivo?

A mio avviso è arrivare nelle Province italiane. Andare a scavare nel “ventre molle” della nostra Italia, dove ancora covano diffidenze e pregiudizi antiebraici. Incidere verticalmente è l’unico modo per creare una cultura della Memoria.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , ,