1558569600<=1347580800
1558569600<=1348185600
1558569600<=1348790400
1558569600<=1349395200
1558569600<=1350000000
1558569600<=1350604800
1558569600<=1351209600
1558569600<=1351814400
1558569600<=1352419200
1558569600<=1353024000
1558569600<=1353628800
1558569600<=1354233600
1558569600<=1354838400
1558569600<=1355443200
1558569600<=1356048000
1558569600<=1356652800
1558569600<=1357257600
1558569600<=1357862400
1558569600<=1358467200
1558569600<=1359072000
1558569600<=1359676800
1558569600<=1360281600
1558569600<=1360886400
1558569600<=1361491200
1558569600<=1362096000
1558569600<=1362700800
1558569600<=1363305600
1558569600<=1363910400
1558569600<=1364515200
1558569600<=1365120000
1558569600<=1365724800
1558569600<=1303171200
1558569600<=1366934400
1558569600<=1367539200
1558569600<=1368144000
1558569600<=1368748800
1558569600<=1369353600
1558569600<=1369958400
1558569600<=1370563200
1558569600<=1371168000
1558569600<=1371772800
1558569600<=1372377600
1558569600<=1372982400
1558569600<=1373587200
1558569600<=1374192000
1558569600<=1374796800
1558569600<=1375401600
1558569600<=1376006400
1558569600<=1376611200
1558569600<=1377216000
1558569600<=1377820800
1558569600<=1378425600

Peres: auguri di Natale su YouTube

in: Israele | Pubblicato da: Redazione

Nessun Commento

In occasione delle festività natalizie, il presidente della stato d’Israele, Shimon Peres, ha inviato un messaggio d‘auguri ai cristiani di tutto il mondo, sovrapponendo, per qualche attimo, la propria voce a quelle di un coro di bambini cristiani della Galilea che gli hanno fatto visita nella giornata di ieri. Il gesto di Peres, il quale si è occupato che il filmato venisse divulgato su YouTube, assume un valore particolare in considerazione del fatto che proprio in questi giorni in Israele  sta divampando la polemica dei rabbini nazionalisti, che si sono detti contrari all’esposizione in pubblico di alberi di Natale e alla partecipazione ai veglioni di Capodanno, in quanto incompatibili con lo stampo ebraico del paese. “Dalla Città Santa di Gerusalemme – ha detto il capo dello stato ebraico – voglio felicitarmi con i cristiani di tutto il mondo. Voglia il Cielo che questo Natale e il nuovo anno portino con loro prosperità, tranquillità e pace al Medio Oriente e al mondo intero”. “Tutti quanti, ebrei, musulmani e cristiani – ha continuato Peres – preghiamo nel nostro cuore per un mondo migliore per tutti i bambini del mondo. Ci sono diversi tipi di armi: ma l’arma più forte è costituita dalla preghiera unita alla speranza di cambiare la realtà”.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: ,