1537401600<=1347580800
1537401600<=1348185600
1537401600<=1348790400
1537401600<=1349395200
1537401600<=1350000000
1537401600<=1350604800
1537401600<=1351209600
1537401600<=1351814400
1537401600<=1352419200
1537401600<=1353024000
1537401600<=1353628800
1537401600<=1354233600
1537401600<=1354838400
1537401600<=1355443200
1537401600<=1356048000
1537401600<=1356652800
1537401600<=1357257600
1537401600<=1357862400
1537401600<=1358467200
1537401600<=1359072000
1537401600<=1359676800
1537401600<=1360281600
1537401600<=1360886400
1537401600<=1361491200
1537401600<=1362096000
1537401600<=1362700800
1537401600<=1363305600
1537401600<=1363910400
1537401600<=1364515200
1537401600<=1365120000
1537401600<=1365724800
1537401600<=1303171200
1537401600<=1366934400
1537401600<=1367539200
1537401600<=1368144000
1537401600<=1368748800
1537401600<=1369353600
1537401600<=1369958400
1537401600<=1370563200
1537401600<=1371168000
1537401600<=1371772800
1537401600<=1372377600
1537401600<=1372982400
1537401600<=1373587200
1537401600<=1374192000
1537401600<=1374796800
1537401600<=1375401600
1537401600<=1376006400
1537401600<=1376611200
1537401600<=1377216000
1537401600<=1377820800
1537401600<=1378425600

Ristoranti Kasher

La cucina ebraica, chiamata “giudaica-romanesca” – come il dialetto – occupa un posto di assoluto rilievo nelle tradizioni culinarie romane, e se è vero che molti piatti romaneschi restano esclusi per i loro ingredienti, dalle prescrizioni kasher, i piatti della tradizione israelita sono praticamente tutti entrati nella gastronomia capitolina.

Tra i più celebri troviamo senza dubbio i carciofi alla giudia, lo stracotto di manzo, la “concia” di zucchine, gli aliciotti con l’indivia, i “pezzetti” fritti (una frittura mista, fatta con gli avanzi), le “paste povere” (pasta e ceci, pasta e patate, ecc.) e le frittate.

La matrice popolare, gli alimenti poveri sono spessi condivisi da due culture che hanno vissuto a braccetto per tanti anni (il vecchio ghetto di Roma, è nell’area dell’Isola Tiberina – portico d’Ottavia – e i mercati in cui trasteverini ed ebrei si servivano erano spesso gli stessi). Molti dei ristoranti kasher di Roma oggi offrono una cucina fusion, capace di soddisfare palati con pietanze orientali ed occidentali. Accanto agli agnolotti con il ragù non è quindi difficile trovare tipici piatti ashkenaziti come lo schnitzel, latkes di patate, goulash, oppure,  qualche metro più in là: houmous, cuscus, falafel, shwarma, e altri piatti della tradizione israeliana e nordafricana.

Alice – Latte
Via del Portico d’Ottavia, 7 – Tel. 0668805820

Ba Ghetto – Carne
Via Portico d’Ottavia, 57 Tel. 06.68892868 – 3928432213
www.kosherinrome.it

Ba Ghetto Carne
Via Livorno, 8/10 Tel. 06.4404840
www.kosherinrome.it

Ba Ghetto Milky – Latte
Via del Portico d’Ottavia 2/a – Tel. 06.68300077
www.kosherinrome.it

Bellacarne – Carne
Via del Portico d’Ottavia, 51 – Tel. 066833104
www.bellacarne.it 

Daruma Sushi Kosher – Carne
Via del Portico d’Ottavia, 14 – Tel. 0668891836
www.darumasushi.com

Dolce Kosher Latte
Via Fonteiana, 18 a/b – Tel/Fax 06.5809940
www.dolcekosher.it

Le Bon Ton Catering – Carne e Latte (catering su prenotazione)
Via Casoria, 19 Tel. 06.7026889 Fax. 06.7026920 lebonton@lebonton.it

Little Tripoli – Glatt carne
Ristorante, Catering
Via Polesine, 16 – Cell.  3383071745 mazaltovmazon@gmail.com

“Su Ghetto” – Carne
Via del Portico d’Ottavia, 2 – Tel. 0668805605

Yotvata – Latte
Piazza Cenci, 70 Tel. 06.68134481
www.yotvata.it

Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,


Delega vendita Chametz
Pesach 5777 lista prodotti
Visita Papa Francesco in Sinagoga
Virtual Tour Itinerari ebraici italiani