1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

Domenica a Roma l’arte contemporanea ricorda la tragedia della Shoa

in: Giornata della Memoria | Pubblicato da: Redazione

5 Commenti

Un cubo di ghiaccio secco per non dimenticare

“Musei Capitolini, Mercati di Traiano, Museo dell’Ara Pacis, Palazzo delle Esposizioni, Palazzo Braschi, Museo Ebraico e il cortile dell’Assessorato alle Politiche Culturali, affacciato sull’area archeologica del teatro di Marcello, sono i luoghi che, domenica, si metteranno in ‘rete’, in occasione della Giornata della Memoria, per ospitare l’installazione dell’artista Massimo Attardi dedicata alla Shoah. Ognuno dei musei coinvolti ospiterà un cubo di ghiaccio secco, che evaporerà rivelando lentamente il suo contenuto: un oggetto simbolico della vita spezzata e un cartiglio con il nome di un campo di concentramento o di un luogo dedicato alla Shoah romana”.

Così in una nota il Campidoglio.

“Ho voluto realizzare questo progetto e costruire una rete della memoria nei musei del Centro – dichiara l’Assessore alle Politiche Culturali e Centro Storico, Dino Gasperini – D’accordo con la Comunità Ebraica di Roma e il suo Presidente Riccardo Pacifici, è stato realizzato un ideale percorso che guidi verso quello che era il Ghetto ebraico, in un itinerario di riscoperta storica e culturale, che passi attraverso la rilettura dell’arte contemporanea. Romani e turisti troveranno così ad accoglierli, nelle aree di accesso ai musei, degli scultorei appunti di memoria per sollecitare la riflessione sulla realtà dei fatti, al di là della distanza inevitabilmente posta dai manuali di storia.

La visione artistica rende vivo ed attuale il ricordo, invitandoci a riflettere sulla necessità di non dimenticare e anche di approfondire le nostre conoscenze, esattamente come faranno i visitatori che vedranno apparire oggetti e parole dalla nebbia del ghiaccio per poi scoprire il segreto di ogni cubo. Cuore della manifestazione sarà il cortile dell’Assessorato, dove sarà ospitata un’installazione di quattordici cubi”.

La manifestazione prenderà il via alle ore 16 e durerà circa tre ore. L’ingresso è gratuito.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , ,