1547856000<=1347580800
1547856000<=1348185600
1547856000<=1348790400
1547856000<=1349395200
1547856000<=1350000000
1547856000<=1350604800
1547856000<=1351209600
1547856000<=1351814400
1547856000<=1352419200
1547856000<=1353024000
1547856000<=1353628800
1547856000<=1354233600
1547856000<=1354838400
1547856000<=1355443200
1547856000<=1356048000
1547856000<=1356652800
1547856000<=1357257600
1547856000<=1357862400
1547856000<=1358467200
1547856000<=1359072000
1547856000<=1359676800
1547856000<=1360281600
1547856000<=1360886400
1547856000<=1361491200
1547856000<=1362096000
1547856000<=1362700800
1547856000<=1363305600
1547856000<=1363910400
1547856000<=1364515200
1547856000<=1365120000
1547856000<=1365724800
1547856000<=1303171200
1547856000<=1366934400
1547856000<=1367539200
1547856000<=1368144000
1547856000<=1368748800
1547856000<=1369353600
1547856000<=1369958400
1547856000<=1370563200
1547856000<=1371168000
1547856000<=1371772800
1547856000<=1372377600
1547856000<=1372982400
1547856000<=1373587200
1547856000<=1374192000
1547856000<=1374796800
1547856000<=1375401600
1547856000<=1376006400
1547856000<=1376611200
1547856000<=1377216000
1547856000<=1377820800
1547856000<=1378425600

”Siamo qui, siamo vivi”: la presentazione alla Camera

in: Blog/News | Pubblicato da: Ufficio Stampa

Nessun Commento

“Ricordare può essere doloroso, ma indispensabile se si vuole costruire un futuro migliore per le generazioni che verranno.”

Queste parole hanno introdotto l’incontro di presentazione del libro di Alfredo Sarano e Roberto Mazzoli “Siamo qui, siamo vivi”, diario della famiglia Sarano, scampata alla Shoah, e racconto delle azioni eroiche di Alfredo, un ebreo milanese che ebbe il merito di salvare migliaia di vite nascondendo gli elenchi della Comunità ebraica della propria città.

L’evento è stato organizzato dall’Editore San Paolo e alla presenza dell’On. Antonio Distaso e Don Antonio Rizzolo, direttore di Famiglia Cristiana Grazia Ruggiero, dirigente scolastico del Liceo “F. De Sanctis” di Trani, Pietro Polieri, docente dell’Università degli Studi “Federico II” di Napoli e la Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, la quale è intervenuta durante la conferenza ribadendo l’importanza della convivenza pacifica e della cooperazione interreligiosa:

“Le recrudescenze del razzismo e dell’antisemitismo sono fenomeni attuali che non possono essere sottovalutati: bisogna abbattere le barriere dell’odio per le diversità. La nostra Comunità ha un forte senso nazionale e un grande desiderio di dare il proprio contributo all’Italia, così come hanno fatto tanto Alfredo Sarano quanto tutti i giusti che durante il periodo delle leggi razziali hanno compreso come la giustizia non fosse la legge del regime, ma la legge dei valori assoluti dell’uomo, portatore di diritti che sono inviolabili.”

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS