1558224000<=1347580800
1558224000<=1348185600
1558224000<=1348790400
1558224000<=1349395200
1558224000<=1350000000
1558224000<=1350604800
1558224000<=1351209600
1558224000<=1351814400
1558224000<=1352419200
1558224000<=1353024000
1558224000<=1353628800
1558224000<=1354233600
1558224000<=1354838400
1558224000<=1355443200
1558224000<=1356048000
1558224000<=1356652800
1558224000<=1357257600
1558224000<=1357862400
1558224000<=1358467200
1558224000<=1359072000
1558224000<=1359676800
1558224000<=1360281600
1558224000<=1360886400
1558224000<=1361491200
1558224000<=1362096000
1558224000<=1362700800
1558224000<=1363305600
1558224000<=1363910400
1558224000<=1364515200
1558224000<=1365120000
1558224000<=1365724800
1558224000<=1303171200
1558224000<=1366934400
1558224000<=1367539200
1558224000<=1368144000
1558224000<=1368748800
1558224000<=1369353600
1558224000<=1369958400
1558224000<=1370563200
1558224000<=1371168000
1558224000<=1371772800
1558224000<=1372377600
1558224000<=1372982400
1558224000<=1373587200
1558224000<=1374192000
1558224000<=1374796800
1558224000<=1375401600
1558224000<=1376006400
1558224000<=1376611200
1558224000<=1377216000
1558224000<=1377820800
1558224000<=1378425600

Shalom Rav Laras

in: Blog/News | di: Eleonora Pavoncello

Nessun Commento

rabbino giuseppe laras

Rav Giuseppe Laras, zekher tzadiq livrakhà, ci ha lasciati oggi dopo una lunga malattia che ha affrontato con coraggio e che non ha mai ridotto le sue capacità intellettive. Nel corso della sua vita lunga ed operosa ha subito durissime prove famigliari, a cominciare dal trauma dell’arresto e della deportazione della mamma e della nonna, di cui è stato testimone diretto. Dopo gli studi nella scuola rabbinica torinese, è stato rabbino capo ad Ancona, Livorno e Milano. Ha presieduto l’Assemblea dei Rabbini d’Italia, è stato membro della Consulta rabbinica, ha diretto il Collegio Rabbinico Italiano ed è stato av beth din di Milano e poi del tribunale rabbinico del nord Italia. Eccellente studioso e pensatore, ha prodotto notevoli scritti storici, filosofici, halakhici; è stato attivo nel dialogo interconfessionale, con posizioni originali e controcorrente. Negli ultimi tempi è intervenuto con articoli rilevanti nei grandi quotidiani nazionali, su temi delicati di attualità. Non c’è stato evento negli ultimi decenni di storia ebraica italiana in cui non si sia sentito il peso della sua voce, dei suoi insegnamenti, dei suoi consigli. Lascia un grande vuoto. Il Rabbino Capo di Roma Riccardo Di Segni, la presidente Ruth Dureghello insieme al Consiglio della Comunità Ebraica di Roma esprimono il loro cordoglio e si stringono intorno alla famiglia e alla Comunità Ebraica di Milano in questo momento di forte dolore.


Lettere per la Prossima Generazione 2 – Riflessioni sulla vita ebraica

in: Blog/News | di: Claudia De Benedetti

2 Commenti

Il libro scritto dal Rabbino capo del Commonwealth, rav Jonathan Sacks

Domenica 23 settembre alle 20.30 al Palazzo della Cultura di Roma e in contemporanea a Milano nell’Aula Magna della Scuola Ebraica si svolgerà l’attesissima presentazione del volume Lettere per la Prossima Generazione 2 – Riflessioni sulla vita ebraica di Lord Jonathan Sacks, Rabbino Capo delle Congregazioni Ebraiche Unite del Commonwealth con la prefazione per l’edizione italiana di Rav Riccardo Di Segni.

La pubblicazione che ha potuto vedere la luce grazie al sostegno delle Comunità di Milano e Roma e del Bené Berith Giovani Roma che ha voluto dedicare l’opera in memoria del trentesimo anniversario del piccolo Stefano Gay Taché, ucciso all’età di due anni durante l’attentato terroristico perpetrato davanti alla Sinagoga di Roma il giorno di Simchà Torà 5743, il 9 ottobre 1982. Leggi tutto l’articolo


Comizio neonazista a Milano

in: Anti-Semitismo | di: Stefano Gatti

21 Commenti

Sabato 14 luglio a Milano, nel centralissimo Largo Cairoli, ha avuto luogo una manifestazione a difesa della Siria degli Assad, promossa da organizzazioni arabo islamiche e movimenti estremisti di sinistra e di destra. Alla metà di giugno, gli stessi organizzatori, avevano promosso una manifestazione speculare a Roma.

Tra gli interventi milanesi ci sono stati quelli di Jamal Abo Abbas, presidente della comunità siriana in Italia, dell’ex senatore comunista Fernando Rossi, attuale leader del partito Per Il bene Comune, di monsignor Hilarion Capucci, anziano vescovo melchita coinvolto negli anni ’70 in operazioni del terrorismo palestinese e condannato per traffico clandestino di armi, e Gianantonio Valli, famigerato esponente del neonazismo italiano. Valli ha pubblicato, anche recentemente, enormi volumi di polemistica antisemita in cui ha riproposto i principali temi del discorso antisemita nazista. Leggi tutto l’articolo


Rientrate le dimissioni del presidente Pacifici

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Non si è giunto nemmeno a discuterne in Consiglio e si è ricomposto nell’arco di alcune settimane dall’annuncio, era la fine di maggio, la querelle che aveva spinto il presidente della Comunità Riccardo Pacifici ad annunciare la voglia di lasciare l’incarico.

Le settimane trascorse sono servite, come era giusto, ad appianare le divergenze, a chiarire gli equivoci che avevano creato inutili incomprensioni e quindi a tranquillizzare Pacifici sulla tenuta sia della maggioranza che di quello spirito unitario che si è instaurato nel Consiglio. Leggi tutto l’articolo


Il Messaggio augurale al neo Presidente della Comunità Ebraica di Milano, Walker Meghnagi, inviato dal presidente Riccardo Pacifici

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Caro Walker, cari tutti neo eletti di Welcomunity. Aver appreso della vostra vittoria ha superato di gran lunga la gioia della mia vittoria personale a Roma. Da oggi insieme possiamo riscrivere la storia dell’ebraismo italiano. Roma e Milano guidate da due presidenti in piena sintonia sulle priorità che ci distinguono dagli altri, significa dire, fare e agire in nome e per conto del 90% ebrei italiani.

Io e te Walker, ed è la storia ed impegno ebraico che lo testimonia, abbiamo deciso di essere con Israele senza se e senza ma. Soprattutto abbiamo deciso di investire sugli ebrei vivi più che su quelli morti. Su un ebraismo che guarda al futuro e non quello che si glorifica dei suoi fasti del passato. Investire sugli ebrei vivi significa investire sui giovani e sulle scuole. Questo è il patto. Ma su un fronte credo gli elettori ci abbiano premiato. Abbiamo deciso di imparare dalla lezione di Golda (Meir) ovvero che per gestire e “comandare” bisogna certamente avere testa ma sopratutto avere cuore. Per come ti ho conosciuto io, tu a differenza di altri, hai il cuore. Leggi tutto l’articolo


Ribaltone nel Consiglio della Comunità ebraica di Milano

in: Blog/News | di: Giacomo Kahn

2 Commenti

La lista guidata dall’imprenditore Walker Meghnagi – nuovo Presidente – conquista tutti seggi (10 su 19) e si candida a guidare la seconda comunità italiana. A poche ore dalla proclamazione Meghnagi lancia un chiaro messaggio all’Unione delle Comunità: “assumetevi le vostre responsabilità nell’aiutare economicamente le comunità che non ce la fanno

Manca solo l’ufficialità, ma i dati dello spoglio attualmente in corso per il rinnovo del nuovo Consiglio della Comunità ebraica di Milano sono clamorosi: la lista guidata dall’imprenditore Walker Meghnagi (con un lunghissimo passato di impegno in istituzionali ebraiche internazionali, fra cui la presidenza nazionale del Keren Hayesod) ha sbaragliato il campo, riuscendo a far eleggere tutti i suoi candidati (10 su un consiglio che sarà formata da 19). Leggi tutto l’articolo


L’arte israeliana sbarca a Milano

in: Blog/News | di: Claudia De Benedetti

Nessun Commento

Una mostra fotografica aperta fino al 25 maggio nel Palazzo Lombardia

Questa sera alle 18.30 a Milano a Palazzo Lombardia verrà inaugurata EAT – Emergent Artists Trans-Mediterranean – Mostra fotografica di giovani artisti israeliani e italiani organizzata dall’Associazione Amici del Museo d’Arte di Tel Aviv (A.M.A.T.A.) La mostra, curata da Martina Corgnati, che ha selezionato le opere israeliane, e Marco Meneguzzi, responsabile della parte italiana, sarà aperta fino al 25 maggio. A.M.A.T.A è un’associazione italiana, aperta a chi ha a cuore la cultura e la pace.

E’ stata fondata con lo scopo di far meglio conoscere il Museo d’Arte di Tel Aviv e il suo ruolo didattico e culturale; di contribuire a una conoscenza dei valori etici dell’ebraismo e di combattere la sistematica disinformazione dei media su Israele. Leggi tutto l’articolo


Una catena umana per dire no a tutti i razzismi

in: Eventi | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

In migliaia nelle piazze di Roma e Milano e in altre città italiane

In Piazza del Duomo a Milano e davanti al Colosseo di Roma in migliaia oggi sono scesi in piazza, formando una lunga catena umana, per dire ‘No a tutti i razzismi’ e per ricordare che oggi 21 marzo è la Giornata mondiale contro il Razzismo.

A Milano la frase è stata ripetuta oltre 500 volte, una per ogni maglietta indossata dagli studenti milanesi riuniti in un girotondo in piazza Duomo, a formare un “cerchio di inclusione per tutte le razze”. Tra gli interventi musicali delle bande storiche milanesi, ha preso la parola anche Daniele Nahum, vicepresidente della Comunita’ Ebraica di Milano che ha ricordato: “La recente tragedia di Tolosa non riguarda solo gli ebrei ma riguarda tutti noi, di ogni razza e religione. A Milano negli anni passati ci sono state tante azioni preoccupanti contro l’integrazione, il messaggio deve cambiare. A partire da qui”. Leggi tutto l’articolo


Dialogo e vigilanza

in: Blog/News | di: Giacomo Kahn

Nessun Commento

Come fermare ‘Un attimo prima’ il terrorista fai-da-te. Se ne è discusso in occasione della presentazione del libro di Stefano Dambruoso e Vincenzo Spagnolo

Peccato per gli assenti, ma la presentazione – avvenuta ieri nella sede della Provincia di Roma su iniziativa del Benè Berith – del libro del magistrato Stefano Dambruoso e del giornalista Vincenzo SpagnoloUn istante prima’, ha offerto importanti spunti di riflessione, di ragionamento, e anche di qualche legittima preoccupazione, sul fenomeno del terrorismo islamista.

Un libro quanto mai attuale, vista anche la recentissima minaccia contro la sinagoga maggiore di Milano, oggetto di un piano terroristico ideato da un giovane marocchino residente da anni a Brescia. Leggi tutto l’articolo


Tra computer e svastiche, il potenziale attentatore

in: Blog/News | di: Donatella Di Cesare

Nessun Commento

Quando si parla di fondamentalismo islamico, la prima impressione è che si tratti di una realtà talmente estrema, quasi mitologica, difficile da immaginare nel contesto italiano. Un tema dunque attuale – si potrebbe dire – ma non qui, non ora, non in questo paese.

Eppure l’arresto del giovane marocchino, che a quanto pare si apprestava a compiere – al più tardi fra due settimane – un attentato alla sinagoga di via della Guastalla a Milano, rende molto concreta la minaccia. Leggi tutto l’articolo