1568678400<=1347580800
1568678400<=1348185600
1568678400<=1348790400
1568678400<=1349395200
1568678400<=1350000000
1568678400<=1350604800
1568678400<=1351209600
1568678400<=1351814400
1568678400<=1352419200
1568678400<=1353024000
1568678400<=1353628800
1568678400<=1354233600
1568678400<=1354838400
1568678400<=1355443200
1568678400<=1356048000
1568678400<=1356652800
1568678400<=1357257600
1568678400<=1357862400
1568678400<=1358467200
1568678400<=1359072000
1568678400<=1359676800
1568678400<=1360281600
1568678400<=1360886400
1568678400<=1361491200
1568678400<=1362096000
1568678400<=1362700800
1568678400<=1363305600
1568678400<=1363910400
1568678400<=1364515200
1568678400<=1365120000
1568678400<=1365724800
1568678400<=1303171200
1568678400<=1366934400
1568678400<=1367539200
1568678400<=1368144000
1568678400<=1368748800
1568678400<=1369353600
1568678400<=1369958400
1568678400<=1370563200
1568678400<=1371168000
1568678400<=1371772800
1568678400<=1372377600
1568678400<=1372982400
1568678400<=1373587200
1568678400<=1374192000
1568678400<=1374796800
1568678400<=1375401600
1568678400<=1376006400
1568678400<=1376611200
1568678400<=1377216000
1568678400<=1377820800
1568678400<=1378425600

Priebke: Cassazione, accoglie richiesta per risarcimento per una vittima delle Fosse Ardeatine

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

FOSSE ARDEATINE, COMMEMORAZIONE A 65 ANNI DA ECCIDIO - FOTO 8La Corte di Cassazione ha disposto la trasmissione degli atti al tribunale di Roma per l’esame della richiesta di risarcimento danni avanzata in sede civile nei confronti dell’ex ss Erich Priebke da parte del figlio di una delle vittime delle Fosse Ardeatine.

Con riferimento invece alla richiesta di risarcimento nei confronti della Germania, la Suprema Corte ha dichiarato il difetto di giurisdizione.

La pronuncia delle Sezioni Unite della Cassazione fa riferimento al ricorso presentato da Bruno Frasca’, il cui padre tra il 27 gennaio e il 24 marzo fu stato detenuto e torturato nel carcere di via Tasso a Roma, e quindi ucciso nell’eccidio delle Fosse Ardeatine. Leggi tutto l’articolo


In 300 hanno partecipato al memorial in ricordo di Settimia Spizzichino

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

pedalando 1Successo per la manifestazione di ieri «Pedalando nella memoria», Memorial per ricordare Settimia Spizzichino, l’unica donna romana tornata viva dai lager nazisti e a cui è intitolato da poche settimane il nuovo ponte all’Ostiense.

300 ciclisti di tutte le età, dai 4 ai 70 anni, divisi in quattro percorsi, tutti con una pettorina gialla, hanno percorso i principali luoghi della memoria della città di Roma. Leggi tutto l’articolo


“La farfalla impazzita”, storia di Giulia Spizzichino

in: Blog/News | di: Jonatan Della Rocca

Un Commento

Il libro, curato da Roberto Riccardi, ricostruisce le vicende della persecuzione ebraica a Roma. Da 16 ottobre 1943 al caso Priebke

“E’ un libro che ci dice tante cose; non è solo un tassello di memoria, è anche un tassello di storia, di fatti e vicende. Ci sono i due grandi momenti della Shoah italiana: il 16 ottobre e le Fosse Ardeatine. Due ferite inferte alla città che passano davanti agli occhi della giovane Giulia”.

Queste sono alcune parole dell’intervento della storica Anna Foa sul libro di Giulia Spizzichino “La farfalla impazzita” curato da Roberto Riccardi, editore Giuntina, che è stato presentato al Jewish Community Center in una serata organizzata dal Centro di Cultura della Comunità. Leggi tutto l’articolo


Cresce l’Archivio del museo della Liberazione di via Tasso

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Tra i nuovi documenti, anche le liste dei detenuti di Regina Coeli destinati alle Fosse Ardeatine

Negli ultimi anni, il Museo Storico della Liberazione di Via Tasso, nonostante la scarsità dei fondi disponibili, ha svolto un intenso lavoro di ricerca d’archivio e acquisizione di nuovi documenti, coordinato dalla responsabile degli archivi, Alessia A. Glielmi.

Una delle principali scoperte è stata quella degli originali (a lungo ritenuti dispersi) delle liste di detenuti di Regina Coeli prelevati il 24 marzo 1944 per la fucilazione alle Ardeatine: individuati grazie a un lungo lavoro di studio e comparazione con altri documenti già presenti in archivio. Le liste così ricostruite sono tre, due relative agli ebrei (“Judenliste”) e una agli altri detenuti, e contengono generalità e, a volte, anche numero di cella dei detenuti prelevati. Leggi tutto l’articolo


A Giovanni Maria Flick assegnato il riconoscimento della Menorah d’Oro 2012

in: Eventi | di: Giacomo Kahn

Un Commento

Giunta alla settima edizione, è una iniziativa del Benè Berith di Roma

Nella suggestiva ed originalissima sede dell’ex mattatoio di Tastaccio a Roma – oggi sede del Museo Macro – si è tenuta ieri la serata di gala per la consegna da parte dell’organizzazione umanitaria Benè Berith di Roma del Premio Menorah d’Oro al Prof. Giovanni Maria Flick.

Giunta alla settimana edizione, il premio Menorah d’Oro viene conferito come significativa onorificenza, a quelle personalità del mondo culturale, politico ed imprenditoriale che si sono distinte per la loro azione volta a rigettare e a contrastare ogni fenomeno di razzismo e di intolleranza o volta a diffondere la cultura dell’accoglienza, del confronto, della dignità umana, nonché a difendere il diritto di Israele a vivere e prosperare in pace con i suoi vicini arabi. Leggi tutto l’articolo


Come un soffio di Primavera

in: Blog/News | di: Georges de Canino

Nessun Commento

In ricordo delle giovani vittime delle Fosse Ardeatine

Anni di riflessione e con il desiderio di restituire alla storia ed alla memoria delle Fosse Ardeatine, sono state installate nel Museo situato sulla collina ardeatina, a fianco al monumentale Mausoleo, le mie due opere dedicate ai ventisei minorenni martiri. I giovani, ragazzi ed adolescenti furono trucidati il 24 marzo 1944 in seguito alla rappresaglia tedesca dopo l’attacco dei gappisti romani contro il battaglione Bozen, i poliziotti delle SS che attraversavano quotidianamente Via Rasella ed il centro storico di Roma.

Questa pagina della nostra storia è poco conosciuta dalle nuove generazioni, la storia dell’occupazione nazista nei nove mesi durante i quali  i romani conobbero uno dei periodi tra i più tragici, i romani non avevano mai conosciuto la fame come in quei mesi,  si susseguivano i rastrellamenti, le denunce, le delazioni, le torture nei palazzi e nelle pensioni gestite dai fascisti repubblicani e dalle bande che si erano organizzate ed affiancate ai tedeschi. Leggi tutto l’articolo


Fosse Ardeatine, mille studenti alla cerimonia per l’anniversario dell’eccidio

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Mille studenti romani, provenienti da 30 istituti superiori e 16 scuole medie della Capitale, hanno partecipato alla cerimonia che rende omaggio ai martiri delle Fosse Ardeatine nel 68° anniversario dell’eccidio. Alla cerimonia erano presenti, tra gli altri, il presidente della Repubblica, Giorgio Napolitano, il presidente della Camera, Gianfranco Fini, il vicepresidente del Senato, Emma Bonino, il ministro della Difesa, Giampaolo Di Paola, il presidente della Regione Lazio, Renata Polverini, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, e il sindaco di Roma, Gianni Alemanno.

Dopo la deposizione di alcune corone di fiori, ha preso la parola Rosina Stame, presidente dell’Anfim (Associazione nazionale familiari dei martiri caduti per la libertà della patria) che, dopo aver ringraziato Roma Capitale per aver permesso il regolare svolgimento della celebrazione, ha ricordato che “a causa dei tagli abbiamo dovuto licenziare i nostri due unici dipendenti e probabilmente saremo costretti a chiudere i nostri uffici, ma non chiuderemo i nostri cuori”. Dopo la lettura dei nomi dei 335 martiri dell’eccidio, le autorità hanno visitato le Fosse Ardeatine. Leggi tutto l’articolo


In bicicletta per non dimenticare

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

In 300 hanno partecipato a “Pedalando nella Memoria”, VIII edizione del memorial Settimia Spizzichino

Più di trecento ciclisti di tutte le età hanno preso parte ieri mattina a “Pedalando nella Memoria”, VIII edizione del memorial Settimia Spizzichino.

I ciclisti, sotto l’organizzazione di UISP, sono partiti da quattro punti della città in percorsi che hanno toccato i luoghi simbolo della storia della Shoah e della lotta di Liberazione partigiana per arrivare al Portico d’Ottavia in ricordo di Settimia Spizzichino, unica donna romana sopravvissuta ai campi di sterminio nazista.

Tra le soste con visite guidate quelle al Mausoleo delle Fosse Ardeatine e al Museo storico della Liberazione di Roma di via Tasso. L’edizione di quest’anno ha visto- per la prima volta – anche la partecipazione delle associazioni gay, e della comunità rom, minoranze entrambe sterminate nei lager nazisti.

All’arrivo i ciclisti sono stati ricevuti dai rappresentanti della comunità ebraica e delle istituzioni. Ruben Della Rocca, assessore ai rapporti istituzionali della comunità ebraica di Roma, ha sottolineato come “Pedalando nella memoria sia la risposta migliore a chi cerca di negare ciò che è stato. Il ciclista è il simbolo di chi scala le montagne con fatica, soffre, ma non si arrende, proprio come noi nella battaglia contro il negazionismo“. Leggi tutto l’articolo


Priebke, parenti delle vittime: “Verificare le effettive condizioni di salute”

in: Ebraismo | Scritto da: Redazione

2 Commenti

Non si placano le polemiche per la cena di Erich Priebke in un ristorante romano all’indomani dell’anniversario dell’eccidio delle Fosse Ardeatine.

Il settimanale Oggi, domani in edicola, riporta le parole dell’avvocato Nicotera, che ha seguito il caso dell’ex capitano delle SS fin dagli inizi e rappresenta le famiglie di Mario Del Monte e Angelo Sonnino, due delle 335 vittime di quel tragico 24 marzo 1944: “A questo punto diamogli la grazia. Almeno non ci scandalizzeremo più all’idea di trovarcelo davanti mentre gira tranquillamente per Roma come un pensionato qualunque, uno come lui che sta scontando l’ergastolo per la strage delle Fosse Ardeatine“. Leggi tutto l’articolo


Priebke, Alemanno: “Inquietante la cena a Roma”

in: Ebraismo, Politica Italiana | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Le foto del settimanale “Oggi”, che ritraggono l’ex SS Erich Priebke in una cena a Roma il giorno dopo la commemorazione della strage delle Fosse Ardeatine, non hanno suscitato polemiche solo in seno al mondo ebraico.

Anche il sindaco di Roma Gianni Alemanno, infatti, è intervenuto sull’argomento, affidando il suo commento a una nota:

“E’ inquietante che a pochi giorni dalla cerimonia di commemorazione delle 335 vittime dell’eccidio delle Fosse Ardeatine compiuto il 24 marzo 1944 dalle truppe di occupazione naziste, Erich Priebke – ex ufficiale delle SS – condannato agli arresti domiciliari, possa andare al ristorante nella città, offendendo la sensibilità dei familiari delle vittime e di tutti coloro che non dimenticano gli orrori perpetuati dal nazi-fascismo durante l’occupazione di Roma. Chiediamo, a tutte le autorità competenti, che venga ripristinata la legalità garantendo gli arresti domiciliari di questo criminale”.