1532217600<=1347580800
1532217600<=1348185600
1532217600<=1348790400
1532217600<=1349395200
1532217600<=1350000000
1532217600<=1350604800
1532217600<=1351209600
1532217600<=1351814400
1532217600<=1352419200
1532217600<=1353024000
1532217600<=1353628800
1532217600<=1354233600
1532217600<=1354838400
1532217600<=1355443200
1532217600<=1356048000
1532217600<=1356652800
1532217600<=1357257600
1532217600<=1357862400
1532217600<=1358467200
1532217600<=1359072000
1532217600<=1359676800
1532217600<=1360281600
1532217600<=1360886400
1532217600<=1361491200
1532217600<=1362096000
1532217600<=1362700800
1532217600<=1363305600
1532217600<=1363910400
1532217600<=1364515200
1532217600<=1365120000
1532217600<=1365724800
1532217600<=1303171200
1532217600<=1366934400
1532217600<=1367539200
1532217600<=1368144000
1532217600<=1368748800
1532217600<=1369353600
1532217600<=1369958400
1532217600<=1370563200
1532217600<=1371168000
1532217600<=1371772800
1532217600<=1372377600
1532217600<=1372982400
1532217600<=1373587200
1532217600<=1374192000
1532217600<=1374796800
1532217600<=1375401600
1532217600<=1376006400
1532217600<=1376611200
1532217600<=1377216000
1532217600<=1377820800
1532217600<=1378425600

Matrimonio, divorzio e una raccolta di firme

in: Blog/News | di: Pierpaolo Pinhas Punturello

Nessun Commento

Mea Shearim, il quartiere charedì di Gerusalemme, non smette mai di stupirci. Questa volta però nei vicoli che hanno il sapore dell’Est Europa dei racconti di Singer, una vera e propria telenovela halachica ha occupato le chiacchiere di uomini e donne che in genere sono soltanto occupati dalla santità della Torà: un giovane ragazzo di vent’anni al quale la moglie non ha voluto concedere il divorzio è riuscito a risposarsi senza di esso.

Ma come? Ricorrendo ad una soluzione halachica che in teoria dovrebbe essere impraticabile: riuscire a raccogliere le firme di cento rabbini che sostengono il suo caso e gli permettono un secondo matrimonio anche in assenza di ghet, di documento di divorzio. La prima moglie aveva chiesto un “risarcimento” di decine di migliaia di shekel prima di concedere il divorzio, ma il ragazzo non si è perso d’animo e non volendo pagare una tale cifra, avendo già conosciuto una seconda potenziale moglie ha deciso di provare a risolvere il problema perseguendo la strada halachica dei “cento rabbini”. Leggi tutto l’articolo


Conflitti in famiglia

in: | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Nell’ottica ebraica la famiglia ha un’importanza fondamentale, come elemento insostituibile di continuità e trasmissione delle tradizioni e del messaggio ebraico. Per questo motivo il Beth Din si sente in obbligo di aiutare a risanare situazioni che possano essersi incrinate.


Per ulteriori informazioni:

Ufficio Rabbinico: 06 68400651/2

shelombait@romaebraica.it

Le pratiche verranno trattate con la massima discrezione solamente da membri del Beth Din.