1561420800<=1347580800
1561420800<=1348185600
1561420800<=1348790400
1561420800<=1349395200
1561420800<=1350000000
1561420800<=1350604800
1561420800<=1351209600
1561420800<=1351814400
1561420800<=1352419200
1561420800<=1353024000
1561420800<=1353628800
1561420800<=1354233600
1561420800<=1354838400
1561420800<=1355443200
1561420800<=1356048000
1561420800<=1356652800
1561420800<=1357257600
1561420800<=1357862400
1561420800<=1358467200
1561420800<=1359072000
1561420800<=1359676800
1561420800<=1360281600
1561420800<=1360886400
1561420800<=1361491200
1561420800<=1362096000
1561420800<=1362700800
1561420800<=1363305600
1561420800<=1363910400
1561420800<=1364515200
1561420800<=1365120000
1561420800<=1365724800
1561420800<=1303171200
1561420800<=1366934400
1561420800<=1367539200
1561420800<=1368144000
1561420800<=1368748800
1561420800<=1369353600
1561420800<=1369958400
1561420800<=1370563200
1561420800<=1371168000
1561420800<=1371772800
1561420800<=1372377600
1561420800<=1372982400
1561420800<=1373587200
1561420800<=1374192000
1561420800<=1374796800
1561420800<=1375401600
1561420800<=1376006400
1561420800<=1376611200
1561420800<=1377216000
1561420800<=1377820800
1561420800<=1378425600

Il Csm incontra la Comunità Ebraica per il Giorno della Memoria

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Il ricordo di un giovane magistrato, Mario Finzi, morto a soli 31 anni a Birkenau e la cui carriera fu stroncata dalle leggi razziali. A lui il vicepresidente del Csm ha voluto dedicare un pensiero nella celebrazione del Giorno della Memoria a margine del plenum a cui ha partecipato una delegazione della Comunità Ebraica di Roma guidata dalla presidente Ruth Dureghello. “Il suo nome- ha detto il vicepresidente Legnini- è particolarmente legato a quello dei ragazzi di Nonantola, la località in provincia di Modena dove Finzi riuscì a trovare rifugio per un centinaio di orfani ebrei provenienti dalla Germania e dai Balcani. Dopo l’8 settembre, procurò ai ragazzi di Nonantola le carte d’identità false per farli espatriare in Svizzera: in questo modo si salvarono tutti tranne uno, ammalato, che venne catturato e morì ad Auschwitz”. Un intervento sentito e toccante a cui è seguito quello di Ruth Dureghello che ha ringraziato il Csm che per la prima volta ha scelto di commemorare il Giorno della Memoria in questa maniera. “Questo incontro rappresenta una tappa importante nel percorso della memoria. Molti magistrati ebrei come Ugo Foa, allora presidente della Comunita’ Israelitica di Roma furono esclusi dalla vita pubblica. Il lavoro di oggi ci ricorda invece come la magistratura sia uno strumento essenziale per garantire giustizia e diritti.”


In Comune la presentazione della Giornata della Memoria

in: Giornata della Memoria | di: Eleonora Pavoncello

Nessun Commento

 

campidoglio giornata memoria

Si è svolta questa mattina nella sala della piccola Protomoteca del Campidoglio la conferenza stampa delle attività per la Giornata della Memoria del Comune di Roma. Oltre cento attività nei giorni organizzate su tutto il territorio che sono state presentate dal Sindaco di Roma Virginia Raggi, dalla Presidente della Comunità Ebraica di Roma Ruth Dureghello, dal Vicesindaco e Assessore alla Crescita Culturale Luca Bergamo e dall’Assessore alle Politiche Sociali Laura Baldassarre. Il Sindaco di Roma ha voluto ringraziare la Comunità Ebraica spiegando che le attività della memoria sono parte ormai di un percorso che
questa amministrazione ha scelto di portare avanti: “Siamo tutti testimoni, non dobbiamo semplicemente commemorare, ma trasmettere qualcosa di vivo. Ascoltando i testimoni siamo diventati testimoni dei testimoni e i ragazzi che hanno partecipato al Viaggio della Memoria saranno loro a testimoniare in prima persona per non dimenticare.” Parole condivise dalla Presidente Dureghello che ha ringraziato per il lavoro svolto: “E’ bello vedere una città che si adopera per costruire un percorso che coinvolge tanto persone per ricordare. Si tratta della coscienza di questa città. La memoria va fatta in questa maniera, come un percorso collettivo che riguarda tutti”.
 


Giorno della Memoria: celebrato per la prima volta in Russia

in: Giornata della Memoria | di: Claudia De Benedetti

Nessun Commento

San PietroburgoHo concluso in queste ore una importante trasferta a Mosca e San Pietroburgo su invito del Direttore dell’Istituto Italiano di Cultura Prof. Adriano Dell’Asta.

Per la prima volta il Giorno della Memoria è stato celebrato in Russia per espresso desiderio delle massime rappresentanze culturali del nostro paese con un intenso programma di riunioni e approfondimenti. Leggi tutto l’articolo


Shoah/Milano: un cippo per non dimenticare un bimbo di 9 anni deportato ad Auschwitz

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

alfredino_winter

Alfredino Winter aveva nove anni quando, insieme con la mamma e la nonna, fu deportato da via Luisa Sanfelice 12 a Milano al campo di sterminio di Auschwitz, dove fu ucciso il 30 giugno 1944 solo perché di religione ebraica. Leggi tutto l’articolo


Giorno della Memoria al Quirinale: il presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, commosso dalle parole del presidente Napolitano

in: Blog/News, Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

pacificiItalia studi legge per arginare proliferare gruppi antisemiti

Il ringraziamento di tutto l’ebraismo romano

Questa mattina la Comunità Ebraica di Roma ha partecipato alla cerimonia di celebrazione del Giorno della Memoria, presso la Presidenza della Repubblica Italiana, nella persona del suo Presidente Riccardo Pacifici. «Sono commosso dalla parole del nostro Presidente, Giorgio Napolitano.

Il suo discorso, l’ultimo da Capo dello Stato in una giornata così importante per il popolo ebraico, ha toccato le più profonde emozioni che noi tutti, ebrei romani e italiani, proviamo in questi giorni e io mi identifico totalmente nel suo pensiero. Ha saputo far vibrare le corde dell’orrore, ricordando cosa è stata la Shoah, e allo stesso tempo ha interpretato le nostre preoccupazioni per i pericoli che la nostra società corre oggi in Italia e in Europa. Napolitano – dichiara Pacifici in una nota – si è fatto in questi anni capofila della battaglia in onore delle libertà che un tempo furono negate all’ebraismo italiano.

Mi ha particolarmente colpito come abbia colto nella totalità il pericolo dell’avanzata dell’antisionismo travestito da antisemitismo: il rifiuto di ciò, ha detto Napolitano, deve essere intransigente e totale, un punto fermo nella nostra democrazia. Troppo spesso l’accanimento contro Israele nasconde un odio anti-ebraico: alle parole del Presidente, dunque, va da parte mia e di tutto l’ebraismo romano il massimo ringraziamento. Il Capo dello Stato ha inoltre centrato le differenze che percepiamo, da ebrei romani e italiani, tra un antisemitismo travestito da antisionismo e l’estremismo islamico che mina la convivenza tra popoli.

Infine, oltre alle parole che ci ricordano l’importanza dell’antifascismo, affinché la democrazia sia per sempre tutelata, sono felice di sapere che Napolitano condivide con noi la preoccupazione per il proliferare di gruppi che esprimono posizioni estreme e preoccupanti, gli stessi gruppi che saranno presenti alle prossime elezioni Politiche e Amministrative. Ed è con queste premesse che, come rappresentante dell’ebraismo romano, chiedo alle Istituzioni di studiare le condizioni affinché con lo strumento legislativo tali pericoli siano tempestivamente abortiti. Dotarci di una legge più forte aiuterà il Paese a perseguire la strada indicata dal Presidente della Repubblica: vigilare contro le nuove insidie e il negazionismo».


Shoah: Napolitano, si commuove

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Napolitano ShoahCelebrazioni per la Giornata della memoria, oggi al Quirinale. Dove per ricordare la Shoah erano presenti, il presidente della Repubblica Giorgio Napolitano, il ministro dell’Istruzione, Francesco Profumo, il presidente dell’Unione delle comunità ebraiche d’Italia, Renzo Gattegna, il presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici, il sindaco Gianni Alemanno, i presidenti di Camera e Senato Gianfranco Fini e Renato Schifani, alcuni sopravvissuti ai campi di concentramento nazisti e gruppi di studenti delle scuole italiane. Leggi tutto l’articolo


Murdoch si scusa per la vignetta del Sunday Times con Netanyahu carnefice

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Rupert MurdochUn raro mea culpa di Rupert Murdoch: il tycoon dei media si e’ scusato con Israele per una vignetta ”grottesca e offensiva” in cui il primo ministro Benjamin Nethanyahu veniva raffigurato mentre costruisce un muro con i corpi insanguinati di palestinesi.

La vignetta di Gerald Scarfe era stata pubblicata dal Sunday Times, proprio nel Giorno della Memoria. Leggi tutto l’articolo


Giorno Memoria: “Spegnere le luci al Colosseo? È stata una iniziativa tragicomica”

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

IMG_7359Lo ha dichiarato il presidente del partito neonazista ungherese Jobbik

Una iniziativa tragicomica: così Gabor Vona, presidente del partito dell’estrema destra xenofoba ungherese Jobbik, ha definito oggi la decisione di spegnere, nella Giornata della Memoria, il Colosseo a Roma per denunciare in particolare il rafforzamento delle forze neonaziste e antisemite in Ungheria. Leggi tutto l’articolo


Nel Giorno della Memoria gli alberi della Memoria

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

OLYMPUS DIGITAL CAMERANel Giorno della Memoria, gli alberi della memoria. Non poteva esserci data migliore per dedicare degli ulivi Al ricordo di due Chatanim del Tempio Bet Michael, Sabatino Finzi e Shlomo Venezia, scampati all’orrore dei campi di sterminio nazisti e ritornati a casa per raccontare prima ai propri figli, poi ai nipoti e poi agli studenti delle scuole italiane, quella che è stata la terribile esperienza della Shoa. Oggi entrambi non ci sono più, ma vivranno per sempre nel ricordo dei loro cari e di chi ha avuto la fortuna di conoscerli. Quegli alberi piantati proprio di fronte all’entrata del Tempio daranno la possibilità a tutti di sapere chi erano e cosa hanno fatto, perché sarà inevitabile domandarsi chi sono quegli uomini che sono citati sulle targhe apposte sulla terra, proprio dove iniziano le radici di quegli arbusti. Leggi tutto l’articolo


Domenica a Roma l’arte contemporanea ricorda la tragedia della Shoa

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

5 Commenti

Un cubo di ghiaccio secco per non dimenticare

“Musei Capitolini, Mercati di Traiano, Museo dell’Ara Pacis, Palazzo delle Esposizioni, Palazzo Braschi, Museo Ebraico e il cortile dell’Assessorato alle Politiche Culturali, affacciato sull’area archeologica del teatro di Marcello, sono i luoghi che, domenica, si metteranno in ‘rete’, in occasione della Giornata della Memoria, per ospitare l’installazione dell’artista Massimo Attardi dedicata alla Shoah. Ognuno dei musei coinvolti ospiterà un cubo di ghiaccio secco, che evaporerà rivelando lentamente il suo contenuto: un oggetto simbolico della vita spezzata e un cartiglio con il nome di un campo di concentramento o di un luogo dedicato alla Shoah romana”.

Così in una nota il Campidoglio. Leggi tutto l’articolo