1563408000<=1347580800
1563408000<=1348185600
1563408000<=1348790400
1563408000<=1349395200
1563408000<=1350000000
1563408000<=1350604800
1563408000<=1351209600
1563408000<=1351814400
1563408000<=1352419200
1563408000<=1353024000
1563408000<=1353628800
1563408000<=1354233600
1563408000<=1354838400
1563408000<=1355443200
1563408000<=1356048000
1563408000<=1356652800
1563408000<=1357257600
1563408000<=1357862400
1563408000<=1358467200
1563408000<=1359072000
1563408000<=1359676800
1563408000<=1360281600
1563408000<=1360886400
1563408000<=1361491200
1563408000<=1362096000
1563408000<=1362700800
1563408000<=1363305600
1563408000<=1363910400
1563408000<=1364515200
1563408000<=1365120000
1563408000<=1365724800
1563408000<=1303171200
1563408000<=1366934400
1563408000<=1367539200
1563408000<=1368144000
1563408000<=1368748800
1563408000<=1369353600
1563408000<=1369958400
1563408000<=1370563200
1563408000<=1371168000
1563408000<=1371772800
1563408000<=1372377600
1563408000<=1372982400
1563408000<=1373587200
1563408000<=1374192000
1563408000<=1374796800
1563408000<=1375401600
1563408000<=1376006400
1563408000<=1376611200
1563408000<=1377216000
1563408000<=1377820800
1563408000<=1378425600

“Pietre di Inciampo” anche a L’Aquila

in: Blog/News | di: Pierpaolo Pinhas Punturello

Nessun Commento

In memoria di Giulio Della Pergola su iniziativa della nipote Fausta Carli Finzi e di Guido Coen, pronipote della sua vedova, Ada Coen, è stata posta una “pietra di inciampo” a L’Aquila, dove Giulio Della Pergola, ebreo fiorentino di adozione aquilana, morto ad Auschwitz il 6 febbraio del 1944 all’età di 49 anni, viveva e gestiva il negozio di abbigliamento e stoffe dei suoceri, negozio situato in Piazza del Duomo, luogo dove è stata deposta la pietra.

La cerimonia è avvenuta alla presenza dei discendenti delle famiglie Della Pergola e Coen e dei loro amici arrivati da Torino, Milano, Roma, Terni e Gerusalemme. Il valore della memoria, la straziante emozione del ricordo di una vita distrutta dalla Shoà, così bene stigmatizzati nelle parole del nipote Corrado Vivanti lette dal figlio Alessandro, in una città come L’Aquila hanno acquisito un valore aggiunto. Leggi tutto l’articolo