1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

Nel Giorno della Memoria gli alberi della Memoria

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

OLYMPUS DIGITAL CAMERANel Giorno della Memoria, gli alberi della memoria. Non poteva esserci data migliore per dedicare degli ulivi Al ricordo di due Chatanim del Tempio Bet Michael, Sabatino Finzi e Shlomo Venezia, scampati all’orrore dei campi di sterminio nazisti e ritornati a casa per raccontare prima ai propri figli, poi ai nipoti e poi agli studenti delle scuole italiane, quella che è stata la terribile esperienza della Shoa. Oggi entrambi non ci sono più, ma vivranno per sempre nel ricordo dei loro cari e di chi ha avuto la fortuna di conoscerli. Quegli alberi piantati proprio di fronte all’entrata del Tempio daranno la possibilità a tutti di sapere chi erano e cosa hanno fatto, perché sarà inevitabile domandarsi chi sono quegli uomini che sono citati sulle targhe apposte sulla terra, proprio dove iniziano le radici di quegli arbusti. Leggi tutto l’articolo


Palazzo Valentini, in mostra le opere di Aldo Di Castro

in: Cultura | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Oggi alle 17,30, a Palazzo Valentini, sede della Provincia di Roma, inaugurazione della mostra dedicata al pittore di religione ebraica Aldo Di Castro.

La mostra, che si tiene presso la Sala Stampa e Sala della Pace dall’8 al 25 gennaio (ingresso libero, tutti i giorni dalle ore 10 alle 19), è promossa dall’associazione culturale Aldo Di Castro, con il patrocinio di Provincia di Roma, Comunità Ebraica di Roma, Bene Berith, KKL Italia Onlus, Adei Wizo, Centro di Cultura Ebraica di Roma e rappresenta un’occasione importante di avvicinamento alle celebrazioni della Giornata della Memoria. Leggi tutto l’articolo


Una foresta in Israele in memoria del cardinale Carlo Maria Martini

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Su iniziativa del rabbino Giuseppe Laras, verrà creata dal Keren Kayemeth Le-Israel (KKL)

“Ebrei e cristiani insieme per piantare una foresta in Israele in memoria dell’amico cardinale Carlo Maria Martini“. Questa l’idea del rabbino Giuseppe Laras (già rabbino capo di Milano, attualmente presidente del Tribunale Rabbinico del Centro-Nord Italia e rabbino capo di Ancona e della Marche), grande amico del cardinale Martini; idea raccolta e sostenuta dal Keren Kayemeth Le-Israel (KKL), il Fondo Nazionale Ebraico, che cita in proposito il Salmo I: “Colui che ha riposto il proprio interesse nella Torah dell’Eterno e medita il Suo Insegnamento giorno e notte sarà come un albero piantato lungo corsi d’acqua che darà il suo frutto a suo tempo, le cui foglie non appassiranno mai, e tutto ciò che farà avrà successo”. Leggi tutto l’articolo


Da Gerusalemme la natura che popola il mondo

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

L’impegno del KKL per la difesa dell’ambiente, raccontato di una intervista televisiva dal presidente Raffaele Sassun

Il KKL, il Keren Kayemeth LeIsrael, è una delle più antiche fondazioni ecologiche. Il 26 marzo 2012 un ulivo piantato dal KKL Italia lo scorso 27 gennaio alla scuola elementare “Franco Cesana” di Roma, in occasione del Giorno della Memoria, è stato in parte divelto e incendiato da ignoti che poi hanno imbrattato i luoghi ”con scritte offensive e svastiche”.

L’albero, per quanto in parte bruciacchiato, è stato nuovamente ripiantato, ma un altro albero verrà posto vicino al primo il prossimo 24 aprile, vigilia del giorno che celebra la Liberazione. Una data simbolica, come simbolico è stato il gesto vandalico di stampo antisemita perpetrato nella scuola ‘Franco Cesana’ che ricorda il più giovane partigiano d’Italia, morto all’età di 14 anni. Leggi tutto l’articolo


Una foto che dice più di tante parole

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Concorso fotografico ‘Contrasti’: premiato Alberto Caviglia

Comprendere la realtà attraverso la fotografia, esaltarne gli aspetti divertenti, ma anche drammatici, contraddittori, a volte persino assurdi. Così si può sintetizzare il senso dei concorsi fotografici – organizzati dalla Comunità Ebraica di Roma, l’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane e dalla Fondazione KKL Italia Onlus (Keren Kayemeth LeIsrael) – rivolti a giovani ebrei: il primo concorso (per giovani 15-17 anni) dal titolo ‘Natura ed Ebraismo’; il secondo (18-35 anni) dal titolo ‘Contrasti’. Leggi tutto l’articolo


Piantato a Roma l’ulivo donato da Israele all’Italia

in: Eventi | Scritto da: Redazione

2 Commenti

E’ stato piantato in via dei Fori Imperiali l’albero di ulivo che Israele ha donato all’Italia in segno di “Amicizia fra i popoli” in occasioni dei 150 anni dell’unità del Bel Paese.

Alla cerimonia erano presenti l’ambasciatore di IsraeleGideon Meir, il presidente della nostra Comunità, Riccardo Pacifici, e Raffaele Sassun, presidente della fondazione Keren Kayemeth Leisrael (KKL) che ha consegnato l’ulivo. Leggi tutto l’articolo


Israele regala un ulivo all’Italia per i 150 anni

in: Eventi | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Domani mattina a Roma, in via dei Fori Imperiali, verrà piantato un ulivo centenario, donato da Israele all’Italia per i 150 anni dell’Unità del Bel Paese.

Il sindaco di Roma Gianni Alemanno, l’ambasciatore d’Israele in Italia Gideon Meir, il presidente della fondazione KKL Italia Raffaele Sassun parteciperanno all’iniziativa promossa dal KKl “Fondo Mondiale per la Natura”.