1568678400<=1347580800
1568678400<=1348185600
1568678400<=1348790400
1568678400<=1349395200
1568678400<=1350000000
1568678400<=1350604800
1568678400<=1351209600
1568678400<=1351814400
1568678400<=1352419200
1568678400<=1353024000
1568678400<=1353628800
1568678400<=1354233600
1568678400<=1354838400
1568678400<=1355443200
1568678400<=1356048000
1568678400<=1356652800
1568678400<=1357257600
1568678400<=1357862400
1568678400<=1358467200
1568678400<=1359072000
1568678400<=1359676800
1568678400<=1360281600
1568678400<=1360886400
1568678400<=1361491200
1568678400<=1362096000
1568678400<=1362700800
1568678400<=1363305600
1568678400<=1363910400
1568678400<=1364515200
1568678400<=1365120000
1568678400<=1365724800
1568678400<=1303171200
1568678400<=1366934400
1568678400<=1367539200
1568678400<=1368144000
1568678400<=1368748800
1568678400<=1369353600
1568678400<=1369958400
1568678400<=1370563200
1568678400<=1371168000
1568678400<=1371772800
1568678400<=1372377600
1568678400<=1372982400
1568678400<=1373587200
1568678400<=1374192000
1568678400<=1374796800
1568678400<=1375401600
1568678400<=1376006400
1568678400<=1376611200
1568678400<=1377216000
1568678400<=1377820800
1568678400<=1378425600

Dimissioni di Benedetto XVI: decisione sospesa sul caso del rientro dei Lefebvriani

in: Vaticano | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

fellay“È bene che sappiate che in queste circostanze straordinarie le disposizioni vengono affidate dal Santo Padre al prossimo Papa. Non c’è da aspettare in questi giorni una definizione della vicenda dei Lefebvriani“.

Lo ha affermato il portavoce della Santa Sede, padre Federico Lombardi. “E’ importante dirlo – ha spiegato Lombardi in merito a notizie circolate sui media – perché non ci si aspetti una conclusione per questi giorni adesso. La cosa passa alla responsabilità del nuovo Papa”. Leggi tutto l’articolo


“Solo i lefebvriani rifiutano il dialogo con gli ebrei”

in: Vaticano | Scritto da: Redazione

3 Commenti

Lo spiega il Card. Koch: “ Devono chiedersi se sono davvero cattolici”

La Dichiarazione ‘Nostra Aetate‘ risalente al Concilio Vaticano II nella quale si condanna l’antisemitismo e si apre al dialogo privilegiato fra la Chiesa cattolica e l’ebraismo, senza ”nessun dubbio ha valore ancora oggi.

È soltanto il gruppo dei lefebvriani che non l’accetta, che non accetta il dialogo ecumenico, il rapporto con gli ebrei e la libertà religiosa”, chi è contro il dialogo con gli ebrei deve chiedersi allora se è cattolico. Leggi tutto l’articolo