1558656000<=1347580800
1558656000<=1348185600
1558656000<=1348790400
1558656000<=1349395200
1558656000<=1350000000
1558656000<=1350604800
1558656000<=1351209600
1558656000<=1351814400
1558656000<=1352419200
1558656000<=1353024000
1558656000<=1353628800
1558656000<=1354233600
1558656000<=1354838400
1558656000<=1355443200
1558656000<=1356048000
1558656000<=1356652800
1558656000<=1357257600
1558656000<=1357862400
1558656000<=1358467200
1558656000<=1359072000
1558656000<=1359676800
1558656000<=1360281600
1558656000<=1360886400
1558656000<=1361491200
1558656000<=1362096000
1558656000<=1362700800
1558656000<=1363305600
1558656000<=1363910400
1558656000<=1364515200
1558656000<=1365120000
1558656000<=1365724800
1558656000<=1303171200
1558656000<=1366934400
1558656000<=1367539200
1558656000<=1368144000
1558656000<=1368748800
1558656000<=1369353600
1558656000<=1369958400
1558656000<=1370563200
1558656000<=1371168000
1558656000<=1371772800
1558656000<=1372377600
1558656000<=1372982400
1558656000<=1373587200
1558656000<=1374192000
1558656000<=1374796800
1558656000<=1375401600
1558656000<=1376006400
1558656000<=1376611200
1558656000<=1377216000
1558656000<=1377820800
1558656000<=1378425600

Movimento Culturale Studenti Ebrei (MCSE)

in: | Scritto da: Redazione

Un Commento

Il Movimento Culturale Studenti Ebrei è nato nel sottoscala della scuola Angelo Sacerdoti il 18 novembre 1979 come gruppo di studio sulle origini del sionismo e sui testi del marxismo. Vi presero parte ragazzi delle scuole pubbliche e di quelle ebraiche, del Benè Akiva e dell’Hashomer Hatzair. Il gruppo di studio portò alla scelta di dedicarsi alla controinformazione per rispondere ai pregiudizi antiebraici e antisionisti di matrice nazi-fascista, marxista-comunista e cattolica con interventi su giornali e tv, attività nelle scuole e manifestazioni di piazza.

E’ stato il MCSE stampare il volantino “Vergogna!” che dopo l’attentato al Tempio Maggiore del 9 ottobre 1982 espresse la rabbia degli ebrei romani, così come a organizzare il sit it a piazza San Pietro del 1991 che spinse Giovanni Paolo II a pronunciare per la prima volta la parola “Israele“. I valori del MCSE sono racchiusi nel suo “Manifesto” sulla controinformazione, nel quale si legge: “Dobbiamo essere noi stessi per nostra scelta e convinzione, non per concessione degli altri”.