1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

In 300 hanno partecipato al memorial in ricordo di Settimia Spizzichino

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

pedalando 1Successo per la manifestazione di ieri «Pedalando nella memoria», Memorial per ricordare Settimia Spizzichino, l’unica donna romana tornata viva dai lager nazisti e a cui è intitolato da poche settimane il nuovo ponte all’Ostiense.

300 ciclisti di tutte le età, dai 4 ai 70 anni, divisi in quattro percorsi, tutti con una pettorina gialla, hanno percorso i principali luoghi della memoria della città di Roma. Leggi tutto l’articolo


Pedalando nella Memoria

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

locandinaSi terra domani mattina la IX° edizione della manifestazione “Pedalando nella memoria – Memorial Settimia Spizzichino”. L’iniziativa, promossa dal Municipio Roma XI, Assessorato alle Politiche Culturali e della Memoria, nasce dall’esigenza di rendere le nuove generazioni più partecipi e più coscienti degli avvenimenti storici che hanno riguardato Roma durante il secondo conflitto mondiale e, soprattutto, per ricordare l’opera di una delle testimoni di questi avvenimenti: Settimia Spizzichino. Leggi tutto l’articolo


Shoah: ponte Ostiense a Roma, intitolato a Settimia Spizzichino

in: Blog/News, Foto gallery | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Deportata il 16 ottobre 1943, fu l’unica donna a tornare da Auschwitz

Il nuovo ponte cavalcaferrovia, che collega via Ostiense alla circonvallazione Ostiense, nell’XI municipio di Roma – inaugurato lo scorso 22 giugno – è stato oggi intitolato a Settimia Spizzichino “vittima della persecuzione nazista 1921-2000”, così come recitano le due targhe di intitolazione scoperte dal sindaco della città, Gianni Alemanno. Leggi tutto l’articolo


69 anni fa la deportazione degli ebrei di Roma

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Un Commento

E’ il giorno della marcia silenziosa

Molte le iniziative e le cerimonie oggi per ricordare, a 69 anni, quel tragico 16 ottobre del 1943, quando un reparto di SS – giunte apposta dalla Germania – arrestò e deportò dalle loro case oltre mille ebrei romani, tra giovani, adulti, bambini ed anziani.

Di tutti loro – due anni dopo – ne tornarono solo in 16, tra cui una sola donna Settimia Spizzichino alla cui memoria il Comune di Roma ha deciso – proprio oggi – di dedicare il nuovo ponte Ostiense. Leggi tutto l’articolo


Serve una legge per il reato di negazionismo

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

4 Commenti

Lo ha spiegato il presidente della Comunità

Riteniamo che il Parlamento possa e debba estendere la legge Mancino, facendo rientrare nella normativa il reato di negazionismo, che è già una legge quadro in Unione europea”.

Lo ha detto oggi il presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, durante la cerimonia di ricollocazione della targa dedicata a Settimia Spizzichino.

Credo sia giunto il momento – ha detto ancora – che anche l’Italia si muova in questo senso, come hanno già fatto altri Paesi europei”.


Ricollocata la targa in ricordo di Settimia Spizzichino

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Per il presidente della Comunità Riccardo Pacifici: “Serve l’intervento delle istituzioni e delle forze dell’ordine, perché c’è un problema di antisemitismo in Italia e in tutta Europa”

“Viale Settimia Spizzichino – vittima della persecuzione nazista (1921-2000)”. Recita così la targa al Parco della Pace intitolata a Settimia Spizzichino, l’unica donna superstite della retata al Ghetto di Roma del 16 ottobre del 1943. La targa è stata ricollocata al parco di via di Grottarossa, dopo che ignoti l’avevano trafugata pochi giorni fa.

Alla cerimonia, oltre all’assessore alla Cultura e alla Memoria del Municipio XI e nipote della Spizzichino, Carla Di Veroli, e ai pronipoti di Settimia, Jonathan e Miriam Spizzichino, erano presenti tra gli altri il sindaco di Roma, Gianni Alemanno, il presidente della Provincia di Roma, Nicola Zingaretti, il presidente della Comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, il presidente del Municipio XX, Gianni Giacomini, e il questore di Roma, Fulvio Della Rocca. Leggi tutto l’articolo


Il degrado culturale di Roma

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Rimossa da ignoti la targa che intitola una via a Settimia Spizzichino, unica donna tornata viva dalla retata del 16 ottobre del 1943 nel Ghetto di Roma

Si ripetono gli oltraggi alla memoria. In passato più volte anonimi hanno rimosso diverse Pietre di Inciampo (semplici sampietrini di bronzo) che ricordano nei luoghi in cui vissero i deportati ebrei verso i campi di sterminio nazisti.

Lo scempio, lo sfregio, si è ripetuto. A Roma, nel Parco Papacci del XX Municipio, è stata rimossa la targa che intitola una via a Settimia Spizzichino, unica donna tornata viva dalla retata del 16 ottobre del 1943 nel Ghetto di Roma. Leggi tutto l’articolo


Shoah, domani reinstallate a Roma le pietre d’inciampo per ricordare le sorelle Spizzichino

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Domani alle ore 12.00, verranno reinstallate, in via Santa Maria in Monticelli 67 a Roma le ‘pietre d’inciampo‘, dedicate alle sorelle Spizzichino, che erano state profanate e divelte lo scorso gennaio all’indomani della loro installazione. Lo rende noto il Comune di Roma, spiegando che ”i sanpietrini dorati ritroveranno, dunque, la loro originaria collocazione rinnovando il ricordo di quella grande tragedia umana che fu la Shoah”. Leggi tutto l’articolo


Stazione Tiburtina: l’Assemblea capitolina approva la mozione per intitolarla “16 ottobre 1943”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

L’assemblea capitolina ha oggi approvato la mozione – presentata dal consigliere comunale Francesco Rutelli (Api) – che impegna il sindaco e la giunta a valutare la possibilità di intitolare la stazione Tiburtina al “16 ottobre 1943”, giorno in cui furono deportati oltre mille ebrei romani.

Proprio da quella stazione partì, due giorni dopo lunedì 18 ottobre, un convoglio composto da 18 carri bestiame con destinazione Auschwitz.

Dei 1.024 ebrei deportati il 16 ottobre – fra cui oltre duecento bambini sotto i dieci anni – ne sono tornati solo 16, di cui una sola donna (Settimia Spizzichino). Nessuno dei bambini è sopravvissuto.


In bicicletta per non dimenticare

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

In 300 hanno partecipato a “Pedalando nella Memoria”, VIII edizione del memorial Settimia Spizzichino

Più di trecento ciclisti di tutte le età hanno preso parte ieri mattina a “Pedalando nella Memoria”, VIII edizione del memorial Settimia Spizzichino.

I ciclisti, sotto l’organizzazione di UISP, sono partiti da quattro punti della città in percorsi che hanno toccato i luoghi simbolo della storia della Shoah e della lotta di Liberazione partigiana per arrivare al Portico d’Ottavia in ricordo di Settimia Spizzichino, unica donna romana sopravvissuta ai campi di sterminio nazista.

Tra le soste con visite guidate quelle al Mausoleo delle Fosse Ardeatine e al Museo storico della Liberazione di Roma di via Tasso. L’edizione di quest’anno ha visto- per la prima volta – anche la partecipazione delle associazioni gay, e della comunità rom, minoranze entrambe sterminate nei lager nazisti.

All’arrivo i ciclisti sono stati ricevuti dai rappresentanti della comunità ebraica e delle istituzioni. Ruben Della Rocca, assessore ai rapporti istituzionali della comunità ebraica di Roma, ha sottolineato come “Pedalando nella memoria sia la risposta migliore a chi cerca di negare ciò che è stato. Il ciclista è il simbolo di chi scala le montagne con fatica, soffre, ma non si arrende, proprio come noi nella battaglia contro il negazionismo“. Leggi tutto l’articolo