1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

Shimon Peres il 6 a Bruxelles, vuole inserimento Hezbollah in lista nera dell’Unione Europea

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Shimon PeresI 27 Paesi europei bloccati non decidono

Il presidente israeliano Shimon Peres sarà domani a Bruxelles per rinnovare ai leader Ue la richiesta di inserire Hezbollah nella lista nera delle organizzazioni terroristiche.

Le pressioni sui 27 si sono intensificate nelle settimane scorse, dopo la pubblicazione dell’esito delle indagini sull’attentato del 18 luglio dell’anno scorso a Burgas, sul Mar Nero, costato la vita a cinque turisti israeliani ed al loro autista.

Secondo quanto rivelato dalle autorità di Sofia, dietro quell’attacco ci sarebbe Hezbollah, il movimento sciita libanese sostenuto dall’Iran. Leggi tutto l’articolo


Israele: senza un nuovo governo, potrebbe saltare la visita del presidente americano Obama

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Barack Obama, Benjamin NetanyahuBarack Obama cancellerà la sua prevista visita in Israele se il primo ministro Benjamin Netanyahu non riuscirà a formare una nuova coalizione di governo entro il 16 marzo.

È quanto ha rivelato l’emittente israeliana Channel 10, ricordando che la data è l’ultimo giorno a disposizione del leader israeliano per formare il nuovo governo, dopo le elezioni dello scorso 22 gennaio, prima di informare il presidente Shimon Peres dell’impossibilità di farlo. Leggi tutto l’articolo


Netanyahu pronto al rinvio per la formazione del governo. Ancora due settimane di proroga

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

elezioni israeleIl primo ministro israeliano Benjamin Netanyahu chiederà una proroga di due settimane per formare la nuova coalizione di governo, mentre domani scade il periodo di tempo già previsto.

Ufficialmente incaricato il 2 febbraio dal presidente Shimon Peres di formare il nuovo esecutivo, dopo le elezioni del 22 gennaio, dove la sua lista ha riportato una vittoria striminzita, Netanyahu disponeva di 28 giorni per farlo, oltre ai quali può chiedere una proroga di due settimane. Leggi tutto l’articolo


Israele: ad un mese dal voto, stallo fra i partiti

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Nuova KnessetNetanyahu non ha una coalizione, chiederà tempo a Peres. C’è il rischio di nuove elezioni

Ad oltre un mese dalle elezioni legislative, il premier incaricato Benyamin Netanyahu (Likud Beitenu) non è ancora riuscito a costituire una nuova coalizione governativa in quanto la composizione emersa alla ‘Knesset‘ (parlamento) è molto frammentaria. Leggi tutto l’articolo


Obama sarà decorato da Peres durante la visita a marzo

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

peres obama“Il presidente americano ha dato un contributo unico a Israele”

Barack Obama sarà il primo presidente americano in carica a ricevere la “medaglia presidenziale” israeliana dalle mani del capo dello Stato, Shimon Peres, nel corso della sua visita il mese prossimo in Israele. Lo ha annunciato in un comunicato l’ufficio di Peres. Leggi tutto l’articolo


La saggezza non invecchia mai

in: Israele, Vaticano | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Papa in Israele

Vi riportiamo un articolo scritto dal presidente d’Israele, Shimon Peres e pubblicato sull’Osservatore Romano il 16 febbraio scorso:

Sono dispiaciuto per la decisione del Papa di rinunciare al pontificato. Si tratta di una decisione originale, perché egli è un uomo originale e coraggioso. Lo considero un leader spirituale straordinario e unico. Ritengo che il contributo di Benedetto VXI abbia avuto un impatto importante. Leggi tutto l’articolo


Dimissioni del Papa, la stampa d’Israele: “Otto anni di amicizia. le dimissioni segno d’integrità”

in: Israele, Vaticano | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

PAPA PERESI media israeliani hanno dato ampio risalto all’annuncio delle dimissioni del Papa. “Otto anni di amicizia: il Papa che ha migliorato i rapporti Vaticano-Israele“, e’ il titolo del pezzo di apertura del sito di Haaretz, a cui si aggiungono diversi pezzi di approfondimento e il testo integrale dell’annuncio. Leggi tutto l’articolo


L’Iran è un pericolo e la Siria una tragedia

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

PERES KNESSETIl messaggio del presidente israeliano Peres in occasione dell’inizio dei lavori parlamentari della nuova Knesset

Israele torna a lanciare l’allarme per il “pericolo” iraniano. La “terrificante dittatura” che domina la Repubblica islamica, ha detto il presidente Shimon Peres, lo ha “accresciuto”. Teheran, ha continuato, “minaccia la nostra esistenza, l’indipendenza degli Stati arabi, la pace nel mondo intero”. Leggi tutto l’articolo


Elezioni in Israele: da domani Peres avvia le prime consultazioni per formare il nuovo governo

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Virtualmente archiviate le elezioni anticipate di ieri in Israele, per completare i cui risultati mancano soltanto i suffragi espressi da militari e detenuti, da domani il presidente Shimon Peres avvierà le consultazioni in vista della formazione del futuro governo.

In realta’ i primi incontri che avrà il capo dello Stato avranno carattere eminentemente informale, e soltanto dopo saranno seguiti da INCONTRI ufficiali tra lo stesso Peres e le delegazioni di tutti i partiti che hanno ottenuto seggi alla Knesset. Leggi tutto l’articolo


Israele e Africa, una storia ancora tutta da scrivere

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Crescono scambi e aumenta la cooperazione ma il radicalismo islamico minaccia il continente nero. Lo spiega Avi Granot, direttore generale del ministero degli Esteri israeliano

“Numerosi paesi africani vedono sempre più Israele come un partner visto che subisce quotidianamente la stessa minaccia terroristica”

La fine del regime di Gheddafi può aprire nuovi orizzonti per Israele in Africa ma Gerusalemme non si fa false illusioni “perché la storia del Nord Africa è ancora tutta da scrivere”. Il rapporto con il resto del Continente nero, intanto, diventa sempre più intenso perché gli obiettivi delle nazioni africane e dello Stato ebraico sono gli stessi: crescita, sviluppo, democrazia e lotta al terrorismo. Leggi tutto l’articolo