1513382400<=1347580800
1513382400<=1348185600
1513382400<=1348790400
1513382400<=1349395200
1513382400<=1350000000
1513382400<=1350604800
1513382400<=1351209600
1513382400<=1351814400
1513382400<=1352419200
1513382400<=1353024000
1513382400<=1353628800
1513382400<=1354233600
1513382400<=1354838400
1513382400<=1355443200
1513382400<=1356048000
1513382400<=1356652800
1513382400<=1357257600
1513382400<=1357862400
1513382400<=1358467200
1513382400<=1359072000
1513382400<=1359676800
1513382400<=1360281600
1513382400<=1360886400
1513382400<=1361491200
1513382400<=1362096000
1513382400<=1362700800
1513382400<=1363305600
1513382400<=1363910400
1513382400<=1364515200
1513382400<=1365120000
1513382400<=1365724800
1513382400<=1303171200
1513382400<=1366934400
1513382400<=1367539200
1513382400<=1368144000
1513382400<=1368748800
1513382400<=1369353600
1513382400<=1369958400
1513382400<=1370563200
1513382400<=1371168000
1513382400<=1371772800
1513382400<=1372377600
1513382400<=1372982400
1513382400<=1373587200
1513382400<=1374192000
1513382400<=1374796800
1513382400<=1375401600
1513382400<=1376006400
1513382400<=1376611200
1513382400<=1377216000
1513382400<=1377820800
1513382400<=1378425600

Dimissioni del Papa. Per il Rabbino Rosen: “Un amico del popolo ebraico”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

ROSEN E PAPA“È stato un amico del popolo ebraico e lo ha sottolineato durante il suo breve papato vistando la sinagoga di Roma e Israele“.

Lo ha detto il rabbino David Rosen, direttore dell’Istituto Heilbrunn per la comprensione religiosa internazionale e amico di Benedetto XVI da più di 20 anni, commentando sul sito di Haaretz l’annuncio delle dimissioni del Papa. Leggi tutto l’articolo


Per il Vaticano: “Non ha senso dire che gli ebrei sono nemici”

in: Vaticano | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Lo chiarisce Padre Federico Lombardi, direttore della Sala Stampa

“Una tradizione magisteriale lunga decenni da parte dei Papi e della Chiesa, unita al loro impegno nel dialogo interreligioso, dimostra che non è assolutamente possibile parlare degli ebrei come di ‘nemici della Chiesa’”.

Lo ha affermato il direttore della Sala Stampa Vaticana, padre Federico Lombardi, al quale alcuni giornalisti avevano chiesto un commento circa tale qualifica, comparsa in recenti dichiarazioni di monsignor Bernard Fellay, superiore della Comunità San Pio X. Leggi tutto l’articolo


Imbrattata la porta della sinagoga di Parma

in: Blog/News | di: Micol Anticoli

Nessun Commento

Nella notte tra venerdì e sabato l’ingresso della sinagoga di Parma è stato imbrattato con della vernice rossa. Il colore colato sulla porta, sugli stipiti, fino a inondare il marciapiede, è una chiara rappresentazione di un sangue versato.

Oltre alla vernice i vandali hanno lasciato sul muro, tre lettere, ‘stò, molto probabilmente un abbozzo della scritta ‘stop bombing Palestine’. La scritta sul muro non è stata invece portata a termine molto probabilmente perché i vandali sono stati disturbati dai passanti (la sinagoga è nel cuore della città) o chi stava scrivendo si è accorto della telecamera di videosorveglianza che controlla l’ingresso del luogo di culto. Leggi tutto l’articolo


Ricordato a Gerusalemme il 30° anniversario delliattentato alal sinagoga di Roma

in: Blog/News | di: Jonatan Della Rocca

Un Commento

Cerimonia commemorativa con i testimoni dell’epoca

L’attentato del 9 ottobre è  stato ricordato anche dalla comunità ebraica italiana a Gerusalemme. Una serata che ha raccolto tanta gente, tra cui l’ambasciatore italiano a Tel Aviv, Francesco Talò il presidente della Comunità, Eliauh Ben Zimrà e il presidente dell’Irgun Ole’ Italia, Vito Anav.

Nella Sala degli Affreschi della sinagoga italiana, dopo il saluto del consigliere degli affari culturali della comunità, Cecilia Nizza, David Pacifici ha ricostruito il clima politico e storico di quegli anni caratterizzato da un profondo antisemitismo e antisionismo. Leggi tutto l’articolo


A 30 anni dall’attentato alla Sinagoga Maggiore di Roma

in: Blog/News | di: Giacomo Kahn

5 Commenti

Alla ricorrenza, che si terrà mercoledì 10 ottobre, parteciperà il Presidente della repubblica Giorgio Napolitano

9 ottobre 1982. Sono trascorsi 30 anni dall’attentato alla Sinagoga Maggiore di Roma, commesso da un commando palestinese: due minuti di inferno con lancio di granate e colpi di mitragliatrice ad altezza uomo.

Sul selciato, proprio davanti l’uscita del tempio, i corpi dilaniati di quaranta feriti e la piccola vittima di soli due anni Stefano Gaj Taché, colpita mortalmente. Leggi tutto l’articolo


Libro di Giancarlo De Palo ”Omicidi di Stato”: la precisazione del presidente della Comunità Riccardo Pacifici

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

4 Commenti

“Strumentalizzate le mie parole”

Il presidente della comunità ebraica di Roma, Riccardo Pacifici, torna a parlare del libro di Giancarlo De PaloOmicidi di Stato” precisando il significato delle sue parole espresse durante la presentazione del volume, lavvenuta alcuni giorni fa in Campidoglio.

”Le modalità con cui sono state strumentalizzate le mie parole – spiega – sono inaccettabili e mi costringono a ribadire il mio pensiero. In quella sede ho prima di tutto espresso apprezzamento per l’opera che si andava a presentare pubblicamente. Tale apprezzamento era dovuto alle analogie e ai parallelismi tra la scomparsa di due giornalisti italiani il 2 settembre 1980 e l’attentato alla Sinagoga Maggiore di Roma del 9 ottobre 1982”. Leggi tutto l’articolo


Stefano Gay Taché, Pacifici: “Frattini chieda l’estradizione del responsabile”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Questa è un’Italia che sta cercando di fare la quadra su tanti misteri e uno di questi è l’attentato alla Sinagoga di Roma anche alla luce di alcune rivelazioni che ci sono state questa estate”.

L’ha detto il presidente della nostra Comunità Riccardo Pacifici, recatosi ad Auschwitz per il Viaggio della Memoria con la Regione Lazio, commentando l’intervista al Corriere della Sera del fratello di Stefano Gay Taché, vittima dell’attentato alla Sinagoga Maggiore il 9 ottobre nel 1982. Leggi tutto l’articolo


9 ottobre 1982, attentato alla Sinagoga. Roma ebraica non dimentica

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Un Commento

A ventinove anni dalla strage compiuta da un commando palestinese, Gadiel Gay Taché si racconta in esclusiva al Corriere della Sera.

Proprio in coincidenza con l’anniversario all’attentato alla Sinagoga Maggiore di Roma, avvenuto ventinove anni fa il 9 ottobre 1982, per la prima volta rompe il silenzio e la discrezione

Gadiel Gay Taché che nell’attentato (all’epoca aveva quattro anni) fu gravemente ferito, insieme al fratellino più piccolo, Stefano, che a seguito delle gravissime ferite morì immediatamente.

Gadiel si racconta in una esclusiva interrvista rilasciata a Pierluigi Battista del Corriere della Sera. Le conseguenze di quell’attentato, l’infinito strascico di dolore e di sofferenza sono raccontate con lucidità, ma senza rancore anche quando Gadiel ricorda che il nome di suo fratello ancora non è stato inserito nell’elenco ufficiale delle vittime del terrorismo.

Clicca qui leggere l’intero articolo. Roma ebraica non dimentica.


Museo Ebraico

in: | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Logo Museo Ebraico di Roma

Il Museo Ebraico di Roma racconta duemila anni di storia della comunità ebraica romana,  e del suo straordinario legame con la città.

L’allestimento mette in risalto l’immortale fascino di una religiosità e di una cultura antica, che viene raccontata attraverso 1500 arredi tra argenti romani del Sei e Settecento, pregiati tessuti provenienti da ogni parte d’Europa, pergamene miniate, marmi, calchi, paramenti e oggetti sacri, spesso inseriti nella ricostruzione di vere e proprie scene di vita tradizionale.

Inserito nel percorso didattico, anche un tavolo interattivo che permette ai visitatori di passeggiare virtualmente tra i vicoli e le strade ricostruiti in 3D dell’antico ghetto, prima della demolizione del 1888; ultima arrivata inoltre, una interessante ricostruzione virtuale della sinagoga di Ostia Antica.

Il Museo Ebraico di Roma è un luogo di incontro, di cultura, di dialogo e di amore per il bello; un punto di riferimento unico per scoprire le tradizioni, la religione, la cultura e la bimillenaria storia degli ebrei romani, appartenenti a una comunità fra le più antiche al mondo.

L’ingresso al Museo è gratuito per tutti gli iscritti alla Comunità Ebraica di Roma.

Per ulteriori informazioni: www.museoebraico.roma.it

 

Indirizzo: Largo Stefano Gaj Taché – 00186 Roma

Telefono: +39 0668400661

Mail: info@museoebraico.roma.it

Sito: www.museoebraico.roma.it

Fb:  https://www.facebook.com/museo.roma/

Twitter: https://twitter.com/MuseoEbRoma