1558569600<=1347580800
1558569600<=1348185600
1558569600<=1348790400
1558569600<=1349395200
1558569600<=1350000000
1558569600<=1350604800
1558569600<=1351209600
1558569600<=1351814400
1558569600<=1352419200
1558569600<=1353024000
1558569600<=1353628800
1558569600<=1354233600
1558569600<=1354838400
1558569600<=1355443200
1558569600<=1356048000
1558569600<=1356652800
1558569600<=1357257600
1558569600<=1357862400
1558569600<=1358467200
1558569600<=1359072000
1558569600<=1359676800
1558569600<=1360281600
1558569600<=1360886400
1558569600<=1361491200
1558569600<=1362096000
1558569600<=1362700800
1558569600<=1363305600
1558569600<=1363910400
1558569600<=1364515200
1558569600<=1365120000
1558569600<=1365724800
1558569600<=1303171200
1558569600<=1366934400
1558569600<=1367539200
1558569600<=1368144000
1558569600<=1368748800
1558569600<=1369353600
1558569600<=1369958400
1558569600<=1370563200
1558569600<=1371168000
1558569600<=1371772800
1558569600<=1372377600
1558569600<=1372982400
1558569600<=1373587200
1558569600<=1374192000
1558569600<=1374796800
1558569600<=1375401600
1558569600<=1376006400
1558569600<=1376611200
1558569600<=1377216000
1558569600<=1377820800
1558569600<=1378425600

Riapertura valico Rafah, Israele: “E’ un problema”

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

L’Egitto ha annunciato ieri l’intenzione di riaprire permanentemente il valico di Rafah.

La decisione è stata così definita dal ministro per la Difesa del fronte interno israeliano, Matan Vilnai: “E’ il primo stadio di un sistema molto problematico per Israele“.

Vilnai ha aggiunto che la riapertura del valico non rappresenta alcuna violazione degli accordi di pace firmati con il paese nordafricano nel 1979. L’amministrazione di Hamas nella Striscia di Gaza, invece, si è dichiarata favorevole alla riapertura. Leggi tutto l’articolo


Flottiglia, Turchia: convocato ambasciatore israeliano

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

L’ambasciatore israeliano ad Ankara è stato convocato dal ministero degli Esteri turco, Ahmet Davutoglu, per comunicarli “messaggi” e “seri avvertimenti” per far sì che non si ripetano le vicende relative l’arrembaggio israeliano dell’anno scorso contro la flottiglia di attivisti filo-palestinesi della Mavi Marmara.

Flottiglia che cercava di interrompere l’isolamento navale contro la Striscia di Gaza.

A riferirlo in tv è stato lo stesso Capo della diplomazia turco, che ha detto: ”Il vicesottosegretario Halit Cevik ha richiamato l’ambasciatore israeliano, su mia direttiva, e gli ha dato seri avvertimenti sui recenti sviluppi, e trasmesso messaggi. E’ stato trasmesso all’ambasciatore ciò che la Turchia si aspetta”, affinché ”si eviti la ripetizione di incidenti simili all’attacco della Mavi Marmara”.


Israele, vicolo di Rafah: preoccupazione per riapertura

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Israele ha espresso tutta la sua preoccupazione per la decisione dell’Egitto di riaprire stabilmente il valico di Rafah con la Striscia di Gaza.

Decisione che potrebbe avere conseguenze determinati per la sicurezza dello Stato ebraico.

Un alto responsabile israeliano, che ha chiesto l’anonimato, ha rivelato alla France Presse: ”Siamo molto preoccupati per la situazione nel nord del Sinai, dove Hamas è riuscito a costruire una mostruosa macchina militare, malgrado gli forzi dell’Egitto per impedirglielo”.


Frati Assisi a Hamas: “Liberate Shalit”

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Ci vogliamo rivolgere agli uomini di Hamas con la stessa esortazione con cui Francesco d’Assisi si rivolgeva agli uomini del suo tempo ‘Non vada via nessuno da te senza aver trovato il perdono di Dio’ per chiedere loro di liberare il soldato israeliano Gilad Shalit, da troppi anni prigioniero, affinché non sia una Pasqua amara per la sua famiglia, così come è purtroppo per la famiglia del volontario italiano, Vittorio Arrigoni, ucciso a Gaza”.

E’ l’appello rivolto dal custode del Sacro convento di Assisi, padre Giuseppe Piemontese alle autorità della Striscia di Gaza. Il religioso, che si è detto colpito dalla ”tragica vicenda” dell’italiano, ha chiesto ad Hamas un ”gesto di pace” nei confronti del caporale israeliano. Leggi tutto l’articolo


Israele: allerta per Pesach

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

In vista delle celebrazioni di Pesach, Israele ha aumentato il livello di allerta. Le autorità dello Stato ebraico, infatti, hanno chiuso i valichi con la Cisgiordania, che verranno riaperti solo al termine della festività.

Radio Gerusalemme riporta che si è alzata la tensione anche nelle zone vicine alla Striscia di Gaza, da dove nelle ultime settimane sono stati sparati numerosi razzi contro il territorio israeliano.

L’ingresso nel Sinai egiziano è definito particolarmente a rischio per gli israeliani che rischiano di essere oggetto di attentati.


Neghev: razzi da Gaza

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Ancora razzi provenienti da Gaza hanno colpito il territorio israeliano. Nella tarda mattina di ieri dalla Striscia si è aperto il fuoco verso il Neghev occidentale, dove si sono sentite una decina di esplosioni.

Qualche ora prima un portavoce militare a Tel Aviv ha fatto sapere che l’esercito israeliano era riuscito a colpire due cellule di miliziani palestinesi, una a Khan Yunes (a sud di Gaza) e l’altra vicino a Dahanyeh.


Nave fermata da Israele, Netanyahu: “Armi vengono da Iran”

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La nave diretta a Gaza e fermata da Israele nei giorni scorsi conteneva armi di provenienza iraniana.

Come sostenuto da alcuni fonti militari dello Stato ebraico, infatti, il carico dell’imbarcazione, dirottata nel porto israeliano di Ashdod, avrebbe dovuto raggiungere la Striscia con un rifornimento per i terroristi.

Il primo ministro Benyamin Netanyahu, che ha ispezionato il carico di armi, ha detto: ”Queste armi micidiali vengono dall’Iran e dopo essere passate per la Siria erano destinate alle fonti del terrorismo a Gaza. Il loro obiettivo erano i cittadini di Israele. Abbiamo a che fare con un asse del terrorismo che alla fine romperemo”.


Israele: iniziativa per Shalit

in: Israele | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Alle 11 di questa mattina ora locale (le 10 in Italia) migliaia di israeliani si sono fermati per ricordare Ghilad Shalit, il caporale dell’esercito rapito a Gaza nel giugno 2006.

L’idea è nata da iniziativa privata ed ha avuto molto seguito in tutto il paese. Le emittenti locali hanno riportato la notizia secondo cui in alcuni punti cruciali d’Israele il traffico automobilistico si sarebbe bloccato per 5 minuti.

Noam Shalit, il padre del soldato nella mani di Hamas da quasi 5 anni, ha sottolineato che la partecipazione popolare alla manifestazione è stata ”molto incoraggiante”.


Israele: ieri un altro razzo Qassam lanciato da Gaza

in: Israele, Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Un razzo Qassam lanciato dalla Striscia di Gaza è esploso ieri a pochi chilometri da Sderot, a sud di Tel Aviv.

A riferirlo sono state fonti ufficiali dell’amministrazione locale.

Il razzo, il terzo in tre giorni caduto sul territorio israeliano, non ha fatto vittime.

Israele ritiene Hamas responsabile dei lanci di razzi e di tutti gli attacchi al confine.

Attacchi che si stanno facendo sempre più ricorrenti nonostante, almeno ufficialmente, il movimento islamico-radicale abbia dichiarato una tregua dopo l’operazione militare dello Stato ebraico Piombo Fuso.


Manifestazione Striscia di Gaza: i ragazzi vogliono l’unità dei palestinesi

in: Medioriente | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Continuano le manifestazioni pacifiche a Gaza, dove oggi decine di giovani si sono riversati nelle strade per chiedere democrazia e la fine della divisione fra la Striscia e la Cisgiordania.

Su uno striscione si leggeva: “La gente vuole la fine della divisione, no alla repressione delle libertà e agli arresti politici“. Leggi tutto l’articolo