1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

Shoah: sport e memoria. Le Comunità ebraiche e le istituzioni pubbliche insieme per promuovere i valori del dialogo

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Nazionale ShoahIl presidente dell’Ucei Gattegna, ha incontrato Profumo e Abete

La memoria e l’impegno dei campioni dello sport per la diffusione di valori positivi di dialogo, integrazione e accoglienza alle nuove generazioni.

Temi che sono stati affrontati questa mattina all’Acqua Acetosa, nelle strutture messe a disposizione dal Coni, nel corso di una serie di appuntamenti cui hanno preso parte, tra gli altri, il presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, il ministro dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca Francesco Profumo, il presidente della Federcalcio Giancarlo Abete e il presidente del Maccabi Italia e consigliere Ucei, Vittorio Pavoncello. Leggi tutto l’articolo


Il ministro Terzi riceve il World Jewish Congress: rafforzare il dialogo tra le fedi

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

TerziOnorificenza al filantropo Moshe Kantor per sua lotta all’antisemitismo

La giunta direttiva del “World Jewish Congress”, organizzazione accreditata presso le Nazioni Unite che rappresenta le comunità ebraiche nel mondo, è stata ricevuta dal Ministro degli Esteri Giulio Terzi lo scorso 19 febbraio alla Farnesina. Leggi tutto l’articolo


Dimissioni Papa, ebrei italiani: rispetto per scelta sofferta e coraggiosa

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

PAPA IN SINAGOGAIl presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane Renzo Gattegna ha dichiarato: “Gli ebrei italiani vogliono esprimere la loro vicinanza e il loro rispetto a papa Benedetto XVI per la sofferta e coraggiosa decisione presa in queste ore”.

“Estremamente significativi, nel corso del suo magistero, i passi compiuti per l’avvicinamento tra ebrei e cristiani nel solco dei valori comuni. La visita ufficiale in Israele, la preghiera per la pace al Muro del Pianto, le parole pronunciate al Memoriale dello Yad Vashem. E ancora l’incontro con gli ebrei romani al Tempio Maggiore. Leggi tutto l’articolo


Giorno della Memoria: bisogna ricordare ma bisogna anche difendere gli ebrei “vivi”

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Un Commento

carlo-giovanardiLettera di tre senatori del PDL

“Deve essere chiaro che ogni parola sulla Memoria della Shoah rischia di essere vana se non si difendono gli ebrei ‘vivi’ oltre al doveroso rispetto di quei 6 milioni di ebrei tra cui quelli che vennero traditi in Italia, perseguitati e poi annientati dal fascismo e da Mussolini, complice dell’altro tiranno Hitler”. E’ uno dei passaggio della lettera che Carlo Giovanardi, assieme ai colleghi del Pdl Guido Compagna e Lucio Malan, ha inviato al Presidente dell’Unione delle Comunita’ Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, al presidente delle Comunita’ Ebraiche di Roma, Riccardo Pacifici, al Presidente della Comunita’ Ebraica di Milano, Walker Meghnagi. Leggi tutto l’articolo


Giorno Memoria: domani il ministro Andrea Riccardi presenta il calendario degli eventi

in: Giornata della Memoria | Scritto da: Redazione

3 Commenti

Domani alle ore 11, nella Sala stampa di Palazzo Chigi, il ministro per la Cooperazione internazionale e l’Integrazione, Andrea Riccardi, presenterà gli eventi previsti per il ‘Giorno della Memoria‘ (27 gennaio 2013) patrocinati dal Comitato di coordinamento per le celebrazioni in ricordo della Shoah, istituito presso la Presidenza del Consiglio dei Ministri. Leggi tutto l’articolo


Incontro Monti delegazione dei vertici dell’ebraismo italiano: all’insegna della cordialità e sincerità

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

La nota ufficiale della Comunità ebraica di Roma

Il Presidente della Comunità Ebraica di Roma Riccardo Pacifici accompagnando il Presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane, Renzo Gattegna, ha incontrato questa mattina il Presidente del Consiglio Mario Monti, nella sede del governo a Palazzo Chigi.

L’incontro tra la delegazione dei vertici delle Comunità ebraiche italiane e il presidente del Consiglio Mario Monti – spiega il comunicato stampa della Comunità ebraica di Roma – “si è svolto all’insegna di quella cordialità e sincerità che hanno sempre contraddistinto i rapporti di collaborazione tra Governo e la Comunità Ebraica”. Leggi tutto l’articolo


Il premier Monti riceve i vertici dell’ebraismo italiano

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Ricevuti a Palazzo Chigi dopo ok alla Palestina

I vertici dell’ebraismo italiano – composti dal presidente dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane (Ucei) Renzo Gattegna, dai vicepresidenti Ucei Roberto Jarach e Giulio Disegni, dall’assessore Ucei Noemi Di Segni e dal presidente della Comunità ebraica di Roma Riccardo Pacifici – hanno incontrato a Palazzo Chigi il presidente del Consiglio Mario Monti. Leggi tutto l’articolo


Ebrei italiani a Monti, pace indebolita da passi unilaterali

in: Blog/News | Scritto da: Redazione

Nessun Commento

Nel giorno dell’ok alla Palestina osservatore permanente Onu

Nel giorno in cui l’Italia ha preannunciato voto positivo all’Onu sul riconoscimento della Palestina come Osservatore permanente, il presidente dell’Unione delle Comunità ebraiche italiane Renzo Gattegna ha inviato al presidente del Consiglio Mario Monti il seguente messaggio: Leggi tutto l’articolo


Elezioni per il rinnovo del Consiglio Ucei. A Roma ha votato il 19,16% degli aventi diritto

in: Blog/News | di: Giacomo Kahn

Nessun Commento

Rispettata la previsione di una bassa partecipazione al voto, rispetto alle elezioni comunitarie

Prende avvio questa mattina, con l’apertura delle urne provenienti dalle diverse sedi comunitarie, lo spoglio delle schede per l’elezione del nuovo Consiglio dell’Unione delle Comunità Ebraiche Italiane.

Roma – che porterà nel nuovo Consiglio 20 rappresentanti (su 52) – ha visto una lenta e suppur continua crescente partecipazione al voto, nell’arco dell’intera giornata di ieri con le operazioni di voto che si sono protratte dal 7 del mattino alle ore 22. Leggi tutto l’articolo


Meglio un blended o un single malt?

in: Ebraismo, Interviste | di: Alex Zarfati

Nessun Commento

I “single malt” sono whisky che provengono da una zona precisa della Scozia, da un’unica acqua e un’unica distilleria e conservano un carattere deciso e puro da risultare inconfondibile. I cosiddetti “blended” invece sono delle miscele di whisky provenienti da regioni diverse, che formano una bevanda dal gusto più complesso che alcuni dicono essere superiore alla prima. C’è chi giustamente osserva che i single malt sono migliori, in quanto l’espressione più alta della purezza di un’idea e chi sostiene che i blended sono un’accordo magico formato da tante piccole note diverse.

E’ meglio un blended o un single malt? Se lo domandano da qualche tempo anche gli elettori della Comunità Ebraica di Roma la cui valutazione sulla lista Uniti per l’Unione sta facendo molto discutere. È meglio una lista unitaria, composta da tante anime di tradizioni diverse, o quella derivata da una sola espressione politica? Chi sostiene le ragioni della lista unitaria – blended, in questo caso – cerca di convincere gli elettori che l’espressione di tanti candidati diversi è una garanzia di pluralismo e democrazia. I loro detrattori invece sostengono che la lista unitaria mescolando correnti diverse, abbia perso le diversità caratteristiche dei single, le liste a cui molti dei candidati appartenevano, con il rischio di cadere nell’ingovernabilità.

Leggi tutto l’articolo