1563408000<=1347580800
1563408000<=1348185600
1563408000<=1348790400
1563408000<=1349395200
1563408000<=1350000000
1563408000<=1350604800
1563408000<=1351209600
1563408000<=1351814400
1563408000<=1352419200
1563408000<=1353024000
1563408000<=1353628800
1563408000<=1354233600
1563408000<=1354838400
1563408000<=1355443200
1563408000<=1356048000
1563408000<=1356652800
1563408000<=1357257600
1563408000<=1357862400
1563408000<=1358467200
1563408000<=1359072000
1563408000<=1359676800
1563408000<=1360281600
1563408000<=1360886400
1563408000<=1361491200
1563408000<=1362096000
1563408000<=1362700800
1563408000<=1363305600
1563408000<=1363910400
1563408000<=1364515200
1563408000<=1365120000
1563408000<=1365724800
1563408000<=1303171200
1563408000<=1366934400
1563408000<=1367539200
1563408000<=1368144000
1563408000<=1368748800
1563408000<=1369353600
1563408000<=1369958400
1563408000<=1370563200
1563408000<=1371168000
1563408000<=1371772800
1563408000<=1372377600
1563408000<=1372982400
1563408000<=1373587200
1563408000<=1374192000
1563408000<=1374796800
1563408000<=1375401600
1563408000<=1376006400
1563408000<=1376611200
1563408000<=1377216000
1563408000<=1377820800
1563408000<=1378425600

Storie di vita ebraica nel Tirolo

in: Ebraismo | Pubblicato da: Redazione

2 Commenti

Il contributo ebraico in una serie di mostre allestite a Bolzano e a Merano

In occasione del ciclo di manifestazioni ”Shalom aleichem – Storie di vita ebraica in Tirolo”, nel percorso del Touriseum a Castel Trauttmansdorff a Merano trovano ora spazio dei pannelli sul contributo ebraico alla storia tirolese del turismo.

E’ notevole il contributo di albergatori, medici e finanzieri ebraici nello sviluppo del turismo nel XIX secolo in Tirolo: a loro si deve la nascita di hotel, sanatori, attività commerciali e linee ferroviarie. A Merano, l’iniziativa imprenditoriale degli ebrei fornì un forte impulso allo sviluppo della città di cura. Un influsso significativo, quello dei pionieri ebraici del turismo, che il Touriseum ora illustra attraverso 16 nuovi pannelli esplicativi inseriti nel percorso sulla storia del turismo in Tirolo. I pannelli rimarranno esposti fino alla chiusura stagionale del museo, il 15 novembre. Fin dall’ingresso del Touriseum, nel cortile interno di Castel Trauttmansdorff, una valigia da viaggio alta due metri presenta il ciclo di manifestazioni ”Shalom aleichem – Storie di vita ebraica in Tirolo”: le due grandi mostre temporanee ”Zachor” e ”Hai visto le mie Alpi” a Castel Tirolo e ”Simon & Sarah”, esposizione che Castel Roncolo dedica alla presenza ebraica a Bolzano.

L’iniziativa, promossa dalla Provincia e sostenuta dalla Comunità ebraica di Merano, è articolata in una serie di mostre, di tavole rotonde, concerti, letture e corsi di formazione.

“E’ fondamentale – ha spiegato Federico Steinhaus della Comunità ebraica di Merano – cominciare ad approfondire scientificamente la presenza degli ebrei in Alto Adige ed il loro ruolo nella società locale ed a tale scopo la Comunità ebraica di Merano ha messo a disposizione la propria documentazione storica delle varie manifestazioni programmate per i prossimi mesi”.

Il 4 ottobre 2012, alle ore 19,30, al Touriseum avra’ inoltre luogo la proiezione del documentario di Amit Breuer sugli albergatori kasher nelle Alpi dal titolo ”Shachrit, Mincha, Maariv – the Story of the Edelweiss”. Il film dedica ampio spazio alla storia della famiglia Bermann di Merano.

(Nelle foto, Museo ebraico e sinagoga di Merano)

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: