1566518400<=1347580800
1566518400<=1348185600
1566518400<=1348790400
1566518400<=1349395200
1566518400<=1350000000
1566518400<=1350604800
1566518400<=1351209600
1566518400<=1351814400
1566518400<=1352419200
1566518400<=1353024000
1566518400<=1353628800
1566518400<=1354233600
1566518400<=1354838400
1566518400<=1355443200
1566518400<=1356048000
1566518400<=1356652800
1566518400<=1357257600
1566518400<=1357862400
1566518400<=1358467200
1566518400<=1359072000
1566518400<=1359676800
1566518400<=1360281600
1566518400<=1360886400
1566518400<=1361491200
1566518400<=1362096000
1566518400<=1362700800
1566518400<=1363305600
1566518400<=1363910400
1566518400<=1364515200
1566518400<=1365120000
1566518400<=1365724800
1566518400<=1303171200
1566518400<=1366934400
1566518400<=1367539200
1566518400<=1368144000
1566518400<=1368748800
1566518400<=1369353600
1566518400<=1369958400
1566518400<=1370563200
1566518400<=1371168000
1566518400<=1371772800
1566518400<=1372377600
1566518400<=1372982400
1566518400<=1373587200
1566518400<=1374192000
1566518400<=1374796800
1566518400<=1375401600
1566518400<=1376006400
1566518400<=1376611200
1566518400<=1377216000
1566518400<=1377820800
1566518400<=1378425600

Una manifestazione vergognosa

in: Israele | Pubblicato da: Giacomo Kahn

Un Commento

In Israele tutti sembrano protestare contro tutti. Dopo il popolo degli indignados che per mesi hanno manifestato a Tel Aviv per uno stato solidale e per aiuti sociali alle famiglie più indigenti, da poco è esplosa la protesta contrapposta tra una parte della società civile laica (quella delle donne contro ogni sopruso e limitazione alla loro libertà) e una parte di quella religiosa, quella dei haredim degli ultra ortodossi.

In realtà nulla di nuovo. E’ dalla fondazione della Stato di Israele che queste due parti hanno difficoltà a trovare punti di comunicazione, un terreno comune di discussione, anche per il rifiuto che alcuni di questi gruppi di religiosi contrappongo persino alla legittimità, a loro dire, dello Stato di Israele. Non sono mancate in passato, ad esempio, esibizioni e prese di posizione vergognose dei Neturei-Karta giunti persino a stringere la mano ai leader di Hamas o a recarsi in visita a Teheran, incontrando Ahmadinejad. Se qualcuno pensava che queste esibizioni fossero il limite massimo oltre non sarebbero andati, si sbagliava.

L’altro ieri si è ecceduto ogni limite e ogni misura di buon gusto e di rispetto. A Gerusalemme i religiosi del quartiere dei Mea Sharim per sostenere il diritto alla separazione tra uomini e donne nei loro quartieri e in altri luoghi pubblici come ad esempio sugli autobus, sono scesi in piazza vestiti come vittime dell’Olocausto, con i bambini con la stella di David appuntata sulla giacca e gli uomini che indossavano le uniforme a strisce dei campi di concentramento. L’immagine che ha colpito di più l’opinione pubblica israeliana é stata quella di un bambino, le mani alzate in segno di resa, che ricordava la celebre foto del bambino terrorizzato nel ghetto di Varsavia occupato dai nazisti durante la Seconda Guerra Mondiale.

E’ sconvolgente e terribile. La leadership degli ebrei ortodossi che in generale mostra senso di responsabilità deve sradicare questo fenomeno intollerabile“, ha dichiarato il ministro della Difesa Ehud Barak. “Condanno nella maniera più dura quest’uso dei simboli della Shoah. E’ inammissibile. Mette in pericolo la memoria del Shoah e i valori fondamentali dell’ebraismo“, ha aggiunto Avner Shalev, direttore dello Yad Vashem.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , , , , , ,