1568505600<=1347580800
1568505600<=1348185600
1568505600<=1348790400
1568505600<=1349395200
1568505600<=1350000000
1568505600<=1350604800
1568505600<=1351209600
1568505600<=1351814400
1568505600<=1352419200
1568505600<=1353024000
1568505600<=1353628800
1568505600<=1354233600
1568505600<=1354838400
1568505600<=1355443200
1568505600<=1356048000
1568505600<=1356652800
1568505600<=1357257600
1568505600<=1357862400
1568505600<=1358467200
1568505600<=1359072000
1568505600<=1359676800
1568505600<=1360281600
1568505600<=1360886400
1568505600<=1361491200
1568505600<=1362096000
1568505600<=1362700800
1568505600<=1363305600
1568505600<=1363910400
1568505600<=1364515200
1568505600<=1365120000
1568505600<=1365724800
1568505600<=1303171200
1568505600<=1366934400
1568505600<=1367539200
1568505600<=1368144000
1568505600<=1368748800
1568505600<=1369353600
1568505600<=1369958400
1568505600<=1370563200
1568505600<=1371168000
1568505600<=1371772800
1568505600<=1372377600
1568505600<=1372982400
1568505600<=1373587200
1568505600<=1374192000
1568505600<=1374796800
1568505600<=1375401600
1568505600<=1376006400
1568505600<=1376611200
1568505600<=1377216000
1568505600<=1377820800
1568505600<=1378425600

Viaggio Auschwitz-Birkenau: il “Treno della Memoria” parte il 24 gennaio

in: Eventi | Pubblicato da: Redazione

Un Commento

Viaggio Auschwitz-Birkenau. Il 24 gennaio circa 800 persone; fra studenti di vari istituti toscani, insegnanti, politici e rappresentanti delle Comunità ebraiche saliranno sul “Treno della Memoria” che li condurrà a Auschwitz e Birkenau.

La settima edizione dell’iniziativa, che terminerà il 28 gennaio, è dedicata a Mario Piccoli (presidente dell’Aned di Firenze scomparso lo scorso agosto).

Al viaggio prenderanno parte anche l’assessore regionale alla cultura Cristina Scaletti, la consigliera regionale Daniela Latri e presidente della Regione Toscana Enrico Rossi, che ha detto: “Iniziative come queste aiutano a costruire quell’identità civile, pacifica e rispettosa di un cittadino oggi europeo, ma sempre più del mondo, che deve essere fondata sul rifiuto della sopraffazione e della guerra”.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: ,