1566691200<=1347580800
1566691200<=1348185600
1566691200<=1348790400
1566691200<=1349395200
1566691200<=1350000000
1566691200<=1350604800
1566691200<=1351209600
1566691200<=1351814400
1566691200<=1352419200
1566691200<=1353024000
1566691200<=1353628800
1566691200<=1354233600
1566691200<=1354838400
1566691200<=1355443200
1566691200<=1356048000
1566691200<=1356652800
1566691200<=1357257600
1566691200<=1357862400
1566691200<=1358467200
1566691200<=1359072000
1566691200<=1359676800
1566691200<=1360281600
1566691200<=1360886400
1566691200<=1361491200
1566691200<=1362096000
1566691200<=1362700800
1566691200<=1363305600
1566691200<=1363910400
1566691200<=1364515200
1566691200<=1365120000
1566691200<=1365724800
1566691200<=1303171200
1566691200<=1366934400
1566691200<=1367539200
1566691200<=1368144000
1566691200<=1368748800
1566691200<=1369353600
1566691200<=1369958400
1566691200<=1370563200
1566691200<=1371168000
1566691200<=1371772800
1566691200<=1372377600
1566691200<=1372982400
1566691200<=1373587200
1566691200<=1374192000
1566691200<=1374796800
1566691200<=1375401600
1566691200<=1376006400
1566691200<=1376611200
1566691200<=1377216000
1566691200<=1377820800
1566691200<=1378425600

Bersani: “Abu Mazen mi ha detto che non si fa un Governo con chi non riconosce Israele”

in: Medioriente, Politica Italiana | Pubblicato da: Redazione

Un Commento

Abu Mazen mi ha detto che non si fa un Governo con chi non riconosce Israele. Se si fa un Governo tecnico provvisorio, lo si fa solo con ministri che riconoscano lo Stato di Israele“.

Parole del leader del Partito Democratico, Pier Luigi Bersani, al termine della propria visita a Ramallah, in cui ha incontrato il primo ministro Salam Fayyad e il presidente dell’Anp Abu Mazen.

Bersani ha detto:

“C’e’ l’esigenza di riaprire il negoziato siamo ad un passaggio crucialissimo ed Europa e Italia devono essere piu’ presenti. La pressione che si deve fare e’ per riaprire i negoziati. Qualche spiraglio c’è. Abu Mazen intende considerare il tema dei rifugiati e si impegna a ricercare un accordo che non lasci sul tavolo semiaperti. Il Presidente palestinese mi ha detto che non si fa un Governo con chi non riconosce Israele. L’Italia deve avere un ruolo piu’ attivo, lo diro’ quando torno a Roma, perche’ c’e’ stata qualche incertezza e qualche sbandamento. Non contano le diplomazie personali che durano una settimana solo dialogando con tutti si puo’ essere utili”.

Condividi questo articolo

  • Share
  • FriendFeed
  • Email
  • Feed RSS

Tag: , , , , , , , ,